di Antonio Paviglianiti in

Quando fare il vaccino per la Meningite B


 

Meningite B, quando fare il vaccino? Ecco cosa dobbiamo sapere e le informazioni utili

Meningite Vaccino

Quando fare il vaccino per la Meningite B

L’emergenza Meningite si è diffusa in Italia. Ma non si può parlare d’allarme, almeno stando a quanto affermano gli esperti. Ma cosa dobbiamo sapere sulla Meningite B, ovvero il ceppo che sta causando i maggiori decessi, soprattutto nel centro Italia e nel cuore della Toscana? Ecco le informazioni utili circa il vaccino per la Meningite B.

—> TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE SULLA MENINGITE

Meningite, cos’è? Ecco cosa dobbiamo sapere

Adesso, però, questo virus sembra essersi diffuso anche in altri luoghi di Italia: nel 2016, infatti, alla Università Statale di Milano due studentesse hanno perso la vita. Nella giornata di ieri, invece, un uomo di 50 anni a Roma è morto a causa della meningite. E allora, la domanda da porsi è la seguente: cos’è la meningite?

Per Meningite si intende una malattia abbastanza grave che si registra nel momento in cui si presenta un’infiammazione delle meningi. Cosa sono le meningi? Con questo termine scientifico vengono intese quelle membrane che rivestono il cervello. Qualora queste dovessero essere infiammate, e dunque saremmo in presenza di Meningite, possono registrarsi gravi sintomi neurologici al cervello che portano a condizioni gravi del “malato” come sordità, paralisi, epilessia, ritardo mentale o, nel peggiore dei casi, morte.

meningite

Meningite vaccino: le tipologie da prendere in esame

Quali sono le tipologie di  vaccino per la Meningite?

Esistono tre tipi di vaccino anti-meningococco:

  1. il vaccino coniugato contro il meningococco di sierogruppo C (MenC): è il più frequentemente utilizzato;
  2. il vaccino coniugato tetravalente, che protegge dai sierogruppi A, C, W e Y;
  3. il vaccino contro il meningococco di tipo B.

Alcuni vaccini sono raccomandati e offerti gratuitamente, altri lo saranno appena entrerà in vigore il nuovo Piano vaccinale nazionale. Oggi è prevista la vaccinazione anti meningococco C nei bambini che abbiano compiuto un anno di età, mentre è consigliato un richiamo con vaccino tetravalente per gli adolescenti.

Il vaccino tetravalente coniugato anti-meningococco A, C, Y, W è consigliato anche per gli adolescenti che non sono stati vaccinati da piccoli, e dovrebbe comunque essere somministrato a chi si reca in Paesi dove sono presenti i sierogruppi contenuti nel vaccino. Inoltre il vaccino è fortemente raccomandato in persone a rischio o perché affette da alcune patologie (talassemia, diabete) o per la presenza di particolari condizioni (ragazzi che vivono in collegi, frequentano discoteche o dormono in dormitori, reclute militari, e per chiunque debba recarsi in regioni del mondo dove la malattia meningococcica è comune, come alcune zone dell’Africa).

Per quanto riguarda i vaccini contro gli altri agenti batterici della meningite, la vaccinazione contro Haemophilus Influenzae B (emofilo tipo B) è solitamente effettuata, gratuitamente, insieme a quella antitetanica, antidifterica, antipertosse, antipolio e anti epatite B, al 3, 5 e 11 mese di vita del bambino, come prevede il calendario vaccinale in vigore. Non sono necessari ulteriori richiami.

—> COSA SAPERE SUL VACCINO MENINGITE

Meningite B: quando fare il vaccino

Ma quando fare il vaccino per contrastare la Meningite di tipo B? Si può fare a partire dai 2 mesi e il numero di dosi da somministrare varia a seconda dell’età in cui si comincia la somministrazione.

Meningite Vaccino costo: ecco dove farlo gratis

Meningite Vaccino: in quali Regioni si può fare gratis? Il vaccino contro il meningococco B è disponibile gratuitamente in:

  • Basilicata
  • Puglia
  • Veneto
  • Toscana
  • Liguria
  • Friuli Venezia Giulia 
  • Sicilia 

Meningite vaccino costo: adolescenti e adulti

Meningite vaccino: anche gli adolescenti devono fare il richiamo. È assolutamente consigliabile vaccinare gli adolescenti contro il meningococco C, o ancor meglio con il vaccino tetravalente. Per chi è stato vaccinato da bambino al momento non è previsto alcun richiamo in adolescenza, ma è comunque consigliabile effettuarlo (a pagamento). In Toscana il richiamo è gratuito.

La vaccinazione negli adulti non è raccomandata a meno che non siano presenti fattori di rischio o particolari malattie. Chi vuole può comunque ricorrere alla vaccinazione, a pagamento (tranne in Toscana, dove è gratuita), rivolgendosi alla Asl o facendosi prescrivere il vaccino dal proprio medico di base.

Il costo del vaccino per la Meningite varia da Regione a Regione e, in media, arriva ad avere un prezzo pari a 60 euro in ASL. In Farmacia il costo aumenta a 130 euro circa.

Meningite vaccino: quali sono le controindicazioni

Anche il vaccino per la Meningite, come tutti gli altri, presenta delle controindicazioni oltre a determinati effetti collaterali. Le controindicazioni per il vaccino della Meningite sono analoghe a tutte le altre mentre gli effetti collaterali sono i seguenti: effetti di tipo locale come gonfiore, eritema e/o dolorabilità nella sede dell’iniezione; effetti di tipo generale come rialzo febbrile, irritabilità, disturbi del sonno, inappetenza. 

* Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook