di Antonio Paviglianiti in

Vasco Rossi Modena Park 2017: se non conoscete queste 10 curiosità non siete veri fan (FOTO)


 

Vasco Rossi Modena Park 2017, 10 curiosità sul Blasco che conosci solo se sei un vero fan

Vasco Rossi nuovo album "Sono innocente"

È la notte di Vasco Rossi. Questa sera, al Modena Park 2017, il rocker di Zocca darà vita al concertone evento per festeggiare i 40 anni di carriera: Vasco Rossi illuminerà la scena dinnanzi a 220mila spettatori, una diretta TV su Rai 1, una città bloccata da due giorni. Insomma, Vasco Rossi entra nella storia e lo fa con “molto rumore”, proprio come è sempre piaciuto a lui. Ma siete sicuri di conoscere tutto su Vasco Rossi? Qui di seguito vi proponiamo 10 curiosità, alcune chicche, che solo i veri fan del Blasco possono conoscere.

>>> Tutto su Vasco Rossi <<<

1. Vasco Rossi e l’addio alla musica: la dolorosa morte del padre

Oggi si festeggiano i 40 anni di Vasco Rossi. Una carriera artistica costellata di successi, di polemiche con i cosiddetti rivali – musicali e non solo – di una vita spesa al massimo. Idolo di intere generazioni, la carriera del Blasco si sarebbe potuta fermare al secondo giro di boa. Nel 1979, infatti, dopo la morte del padre aveva deciso di chiudere con la musica. Poi, però, capì che l’unica ricetta per uscirne era proprio la sua melodia. E a lui dedicò proprio “Canzone”, uno dei brani di maggior successo del Blasco. E 40 anni dopo eccoci qua…

2. Vasco Rossi e il carcere: il problema della droga

Purtroppo, da vero “rocker”, anche Vasco Rossi ha dovuto fare i conti con le dipendenze da droga. Il 20 aprile 1984 Vasco Rossi fu arrestato con l’accusa di detenzione di cocaina e spaccio non a scopo di lucro. Viene condannato a scontare 2 anni e 8 mesi con la condizionale.

>>> Vasco Rossi Modena Park 2017 <<<

3. Vasco Rossi e le scalette ai concerti: tre sorelle mai insieme

Attenzione, attenzione. Vasco Rossi ha più volte ribadito come ci siano tre canzoni della sua discografia che non saranno mai eseguite contemporaneamente durante un concerto. Ma queste canzoni, di cui adesso vi parleremo, potrebbero essere messe in set-list al Modena Park 2017. Tutte la stessa sera. Di quali parliamo? “Senza parole”, “Sally”, e “Ogni volta”.

4. Vasco Rossi e i ringraziamenti nel suo primo disco

Nel 1978, praticamente 40 anni fa, veniva pubblicato Ma cosa vuoi che sia una canzone, il primo disco del Blasco. E già dalla busta dei ringraziamenti si doveva capire cosa sarebbe stato Vasco Rossi: “Vasco  Rossi: nato a Zocca e cresciuto qua e la! Età? (E chi se ne frega!  Certo che se ne avessi meno ve l’avrei detto). Mangio poco e fumo  molto, e mia madre è sempre in pena! Vorrei dedicare questo album a  tutti quelli che mi vogliono bene! (Può sembrare patetico o retorico,  ma è sincero!). Non li scrivo perché (per fortuna) tutti non ci  starebbero. Uno in particolare, senza il quale non avrei mai fatto niente: Gaetano (bethoten) Curreri. Grazie e ciao a tutti”.

5. Vasco Rossi fece tremare Napoli

In occasione della tappa napoletana del tour “Buoni o cattivi 2004”  l’ovazione della folla all’uscita di Vasco sul palco raggiunse una tale  intensità che nell’area limitrofa allo stadio i vetri delle abitazioni  si misero a tremare e gli abitanti intasarono i centralini dei Vigili  del Fuoco temendo una scossa sismica. Questa sera, al Modena Park 2017, potrebbe accadere qualcosa di simile…

6. Vasco Rossi e l’amore: così si innamorò di Laura

Nel 1986, dopo la parentesi giudiziaria, Vasco cercò serenità e se ne andò a Rimini. Una sera, in una discoteca, il Blasco fu attratto da una ragazza con la minigonna ed ubriaca, che girovagava per la sala con aria folle e sbarazzina: era Laura Schmidt. Così conobbe la donna della sua vita che aveva appena 17 anni.

7. Vasco Rossi e internet: suo il primo video-clip sul web

Vasco Rossi è stato il primo artista italiano a mettere a disposizione un video (“Gli angeli”) su internet. Anche uno dei primi a livello mondiale. Il video diretto da Roman Polanski è costato circa 600 milioni.

8. Vasco Rossi e Genova: cittadino onorario

Nel maggio 2008 a Vasco viene data la cittadinanza onoraria della città di Genova dal sindaco Vincenzi. La motivazione ufficiale di questa onoranza è: “attraverso i suoi testi ha saputo dare espressione ai sentimenti, alle passioni e alle inquietudini di più generazioni di giovani, e per la sua particolare vicinanza a Genova, città di Fabrizio De Andrè e di una delle più importanti scuole cantautorali italiane”.

vasco rossi, vasco concerto, facebook, topless censurato

9. Vasco Rossi e il suo cantante preferito…

Chi è il cantante preferito di Vasco Rossi? Nel panorama italiano nessuno, per Blasco, è superiore a Francesco De Gregori. Il cantautore romano è stato omaggiato con la cover di Generale.

10. Vasco Rossi e la “sua” Albachiara

“Albachiara” era semplicemente “La Giovanna”, la figlia del padrone del bar sotto casa della famiglia Rossi, la quale andava e veniva da scuola in corriera mentre Vasco dal balcone si faceva ispirare dall’innocenza dei suoi tredici anni.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanSpettacolo

Leggi anche

Commenta via Facebook

I nostri Quiz

Speciale Venezia 2015