in

Veronica Panarello reclamo ordinanza figlio minore: il giudice le ha dato ragione

Omicidio Loris Stival ultime notizie: Veronica Panarello aveva fatto reclamo contro la durissima decisione del Tribunale dei minori di Ragusa, in merito alla separazione dal marito Davide Stival, che lo scorso 24 gennaio aveva decretato che la donna, in carcere per il delitto del figlio di 8 anni, non non avrebbe più potuto vedere né “essere informata della crescita ed evoluzione” del figlio piccolo. Il bimbo è stato affidato in via esclusiva al padre, Davide Stival. Il tribunale ha infatti ritenuto la donna “inidonea alla cura e all’educazione“.

processo loris 3 ottobre

Definendo “disumana” l’ordinanza del giudice, Veronica Panarello assistita dallo studio legale Villardita si era subito opposta presentando un reclamo. Ebbene, poco fa la notizia che il giudice ha dato ragione alla mamma di Santa Croce Camerina, condannata in primo grado a 30 anni di reclusione per il delitto dell’altro figlio, Loris Stival, in attesa del verdetto d’appello presso la Corte d’assise d’appello di Catania. Veronica potrà avere notizie del secondogenito. Lo ha deciso la sezione famiglia della Corte d’appello di Catania.

Leggi anche: Veronica Panarello presenta reclamo contro ordinanza che le vieta di avere informazioni sul figlio minore

Loris Stival ultime news

Come infatti ha appena reso noto la redazione online di Quarto Grado, il giudice ha accolto la richiesta della donna: “La mamma di Santa Croce Camerina, condannata in primo grado a trent’anni per l’omicidio del figlio Lorys: Veronica dovrà avere notizie dell’altro figlio, che vive con il padre Davide Stival. In particolare Si prescrive a Stival di informare Panarello Veronica tramite lettera e con cadenza mensile, sull’andamento della vita del figlio inviando, almeno con cadenza trimestrale, una o più fotografie del bambino. In caso di eventi eccezionali o di particolare significato quali (ad esempio) la prima comunione, una malattia, un premio, la madre dovrà essere prontamente avvisata”. Tutelati e rispettati dunque i diritti di madre della detenuta. 

CASO ROBERTA RAGUSA NEWS MARITO

Roberta Ragusa sentenza d’appello: Antonio Logli condannato a 20 anni di reclusione ma resta libero

ultimi sondaggi elettorali 18 maggio 2018

Governo news, oggi nasce il governo Lega-M5S: la diretta – LIVE BLOG