in

Vi ricordate di Rachael Farrokh? Oggi dopo una lunga battaglia è riuscita a trovare se stessa e la sua trasformazione è incredibile. Dalle foto sembra irriconoscibile

Rachael Farrokh è un’attrice di San Clemente, nel sud della California. La sua storia ha fatto ben presto il giro del mondo: le immagini del suo corpo letteralmente divorato dall’anoressia hanno fatto il giro del globo, per quello che è stato da molti definito il peggior caso di anoressia mai visto prima. Ma lei ha avuto il coraggio di chiedere aiuto per tornare a vivere. (Continua a leggere dopo la foto)

Si trovava in quello che poteva sembrare un punto di non ritorno, eppure Rachael Farrokh è riuscita a capire che ce la poteva fare, se solo avesse chiesto aiuto alle persone giuste. La sua storia deve essere raccontata per aiutare tutte quelle persone che in questo momento possono trovarsi nelle sue stesse condizioni. Lei a causa dell’anoressia ha rischiato di morire giovanissima. Nei primi mesi del 2015 Rachael Farrokh è stata sul punto di morte: pesava solamente 18 chilogrammi. (Continua a leggere dopo la foto)

L’anoressia nervosa è un disturbo psicologico pericolosissimo per la vita, che provoca un basso peso corporeo in relazione all’altezza. Chi ne soffre si vede sempre grasso, fuori forma, mai perfetto e per questo comincia ad avere atteggiamenti sbagliati dal punto di vista della nutrizione e dell’alimentazione. Le persone anoressiche sono letteralmente fissate con la magrezza adottando abitudini alimentari sbagliatissime. Sicuramente la società in cui viviamo e i media non aiutano soprattutto i più giovani ad accettarsi per quello che sono realmente, ponendo immagini di perfezione irreale e irraggiungibile, oltre che malsana e potenzialmente pericolosa per la loro vita stessa. Il risultato sono storie come quella di Rachael Farrokh, che è arriva sul punto di morire prima di ammettere che in lei c’era qualcosa che non andava e che aveva assolutamente bisogno di aiuto per riprendere in mano le redini della propria vita. Lei ce l’ha fatta e oggi non dimentica le fotografie di tre anni fa. Possono diventare fonte di ispirazione per suggerire il cambiamento positivo in tutte quelle persone che ora stanno attraversando quello che ha passato lei! E presto tornerà com’era prima! Rachael sta meglio, ma sta ancora combattendo. Noi le auguriamo di non perdere mai quella forza che ha già dimostrato di avere, e di continuare a essere un esempio di coraggio per tutte quelle ragazze che stanno attraversando il suo stesso incubo.

Yemen: 29 bambini morti nell’attacco aereo ad un autobus

Europei di nuoto 2018: tre medaglie d’oro per Quadarella, Codia e Panziera