di Paola Stigliano in , ,

Viaggiare in aereo con i bambini: quanto costa e quando scegliere compagnie low cost o di linea


 

Anche neonati e bambini possono viaggiare in aereo, ma quanto costa effettivamente acquistare i biglietti per la famiglia al completo?

La ricerca realizzata dagli esperti di KAYAK.it prende in esame le tariffe e i regolamenti delle compagnie aeree più utilizzate in Italia, per rispondere alla domanda che i genitori si pongono quando si tratta di acquistare i biglietti dei voli anche per i più piccoli di casa: quanto costa viaggiare in aereo con i bambini? Lo studio rivela anche quando è meglio volare con una compagnia di linea piuttosto che con una compagnia low cost. Nel caso specifico della ricerca condotta da KAYAK.it, si parla delle tariffe più o meno vantaggiose per le famiglie con bambini proposte da Ryanair, EasyJet, Vueling, Alitalia e Lufthansa, poiché risultano essere le più gettonate in Italia.

I genitori che viaggiano tenendo in braccio il proprio bambino, che ha tra gli 8 giorni e i 2 anni, pagano con le compagnie low cost nominate un costo fisso: € 20 per Ryanair, € 28 con EasyJet ed € 25 con Vueling. Nel caso in cui il bambino abbia più di 2 anni o i genitori decidano di acquistare un posto a sedere, sapendo di dover portare un seggiolino adatto a bordo, la tariffa per il bambino equivale al prezzo del biglietto di un adulto. Considerando le offerte di Ryanair, risulta più conveniente pagare il biglietto anche per il bambino. Più vantaggiose le proposte delle compagnie di linea. In particolare, con Alitalia, i bambini fino a 2 anni che viaggiano in braccio al genitore pagano fino all’80% in meno rispetto a un adulto. Si paga invece fino al 20% in meno per i bambini dai 2 anni in su. Con Lufthansa, i bambini fino a 2 anni che viaggiano in braccio al genitore non pagano, oppure si applicano tariffe agevolate a seconda della tratta. La compagnia tedesca prevede anche uno sconto del 25% per i bambini di 2 o più anni.

Per quanto concerne la possibilità di scegliere tra volo low cost o compagnie di linea quando si viaggia in aereo con i bambini, Gurhan Karaagac, esperto di viaggio KAYAK, ha spiegato come “l’applicazione di un costo fisso, infatti, si traduce in un affare vantaggioso quando i prezzi dei biglietti sono piuttosto alti, ma non è da considerarsi una soluzione ottimale se i normali prezzi dei voli sono già economici”.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanViaggi

Leggi anche

Commenta via Facebook