in

Vibo Valentia sparatoria: killer in fuga si costituisce in carcere

Vibo Valentia sparatoria: il killer in fuga si è costituito alla polizia. Francesco Olivieri venerdì scorso aveva ucciso un 63enne e una 80enne. In precedenza aveva ferito tre persone. Il 32enne entrato in azione tra Limbadi e Nicotera, nel Vibonese, dopo avere aperto il fuoco si era dileguato e fino a poche ore fa era ufficialmente un latitante. Secondo quanto trapela nella notte si è costituito nel carcere di Vibo Valentia. I carabinieri hanno preso in consegna il pluriomicida e lo hanno condotto in caserma, dove è stato sottoposto all’interrogatorio da parte del pm.

Potrebbe interessarti anche: Veronica Panarello reclamo ordinanza figlio minore: il giudice le ha dato ragione

Ieri 14 maggio i militari che gli stavano dando la caccia avevano trovato l’automobile di Olivieri, che era stata data alle fiamme. La vettura, una Fiat Panda, è stata ritrovata completamente carbonizzata in località ‘Colarizzi’, nei pressi di Spilinga, frazione a circa 30 chilometri dal carcere. All’interno però non era stato rinvenuto il fucile che l’uomo aveva utilizzato per compiere gli omicidi e che non aveva con sé nemmeno questa notte, quando si è costituito. Nel corso dell’interrogatorio, condotto dal pm Concettina Iannazzo, il 32enne è stato interpellato in merito al movente che lo ha indotto a uccidere a Nicotera Giuseppina Mollese e Michele Valerioti dopo averli raggiunti nelle rispettive abitazioni. Al momento tuttavia non trapela niente in merito.

Non è infatti ancora chiaro se Olivieri abbia spiegato in modo credibile e attendibile il perché delle sue azioni, perché abbia deciso di consegnarsi, ma soprattutto perché venerdì scorso, nel giro di un’ora, abbia compiuto danneggiamenti e agguati apprendo il fuoco in tre diversi centri del vibonese, uccidendo Giuseppina Mollese, 80 anni, e Michele Valerioti, 68 anni, e ferendo altre tre persone. Era assistito dal suo legale e per ore ha risposto alle domande del magistrato.

Grande Fratello 2018 news, lite furibonda tra Alberto e Luigi: “Sei una prima donna”

Contratto di Governo Lega – M5S, coperture Flat Tax: il costo graverà sui più poveri?