di Sabina Schiavon in , ,

Wendy’s e il tweet da record: mai strategia di marketing fu più azzeccata


 

Nuggets di pollo ed un tweet vincente: così Wendy’s è riuscita a cavalcare l’onda della strategia di una delle strategie di marketing più celebri della storia

wendy's

Si potrebbe dire che l’ultima strategia di marketing di Wendy’s – nota catena americana di fast-food – sia caduta dal cielo o, meglio, dall’universo dei social network. Grazie al tweet da record di un giovane “senza peli sulla lingua”, infatti, Wendy’s è riuscita a cavalcare l’onda di quella che è una delle strategie di marketing più azzeccate di sempre nonché una di quelle con la maggiore visibilità a livello mondiale. Ma cosa è successo?

==> DONNE, LAVORO E STARTUP: AL VIA IL NUOVO BANDO

La “storia” ha avuto inizio i primi giorni d’aprile quando l’adolescente Carter Wilkerson, attraverso il suo account Twitter, ha chiesto alla catena di fast-food Wendy’s quante condivisioni sarebbero servite affinché gli fosse regalata una fornitura per un anno di nuggets di pollo. Una richiesta spavalda, probabilmente dettata dall’età del giovane ma che non è stata sottovalutata dal marchio americano. Pronta infatti la risposta: “18 milioni”. Cifra da record che superava di gran lunga anche i tweet più condivisi di sempre, tra i quali anche quello con il selfie di Ellen DeGeneres agli Oscar. “Consideratelo fatto”: Carter non si è però perso d’animo e, in soli cinque giorni, ha ottenuto ben oltre un milione di retweet.

==> INDUSTRIA 4.0: LE AGEVOLAZIONI PER LE IMPRESE

A contribuire alla sua missione anche la stessa Ellen DeGeneres ma anche colossi quali Amazon o Microsoft che hanno aiutato Carter Wilkerson a far girare il suo tweet anche grazie all’hashtag #NuggsForCarter. L’impresa del giovane, oltre a destare sorpresa, è stata però sicuramente ben sfruttata anche da Wendy’s che è riuscita a fare di quel cinguettio spavaldo una vera e propria strategia di marketing. Dopo un mese di costante presenza sui social, infatti, l’azienda – alla vista delle oltre 3,5 milioni di condivisioni – non ha potuto fare altro che premiare il giovane con l tanto desiderata fornitura annuale di nuggets di pollo nonché con l’attestato per aver creato il post più condiviso della storia dei social nework. Ma non solo: l’azienda – conscia della visibilità ottenuta a livello mondiale – ha anche deciso di donare 100mila dollari all’associazione Dave Thomas Foundation for Adoption.

Credit: Wikimedia.org

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook