in ,

WikiLeaks, Julian Assange accusato di violenza: la Svezia archivia il caso

WikiLeaks, mezzo sospiro di sollievo per Julian Assange. La Svezia ha archiviato l’inchiesta nei confronti del  fondatore di WikiLeaks, che oggi si trova nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra: Assange era accusato di violenza sulle donne. Il capo della procura, Marianne Ny, ha annunciato oggi la chiusura dell’indagine durata sette anni.

—> Julian Assange e il suo nuovo amore: Pamela Anderson

Al contempo, però, la Svezia ha anche annunciato di aver ritirato il mandato di cattura europeo nei confronti di Assange. Il fondatore di Wikileaks vive nella rappresentanza diplomatica dell’Ecuador dal 2012, e il suo timore è sempre stato che, una volta trasferito in Scandinavia, potesse essere estradato negli Stati Uniti e lì affrontare un eventuale processo per aver divulgato centinaia di migliaia di documenti diplomatici e dei servizi segreti militari americani.

—> Le ultime notizie con UrbanPost

Nonostante l’archiviazione Scotland Yard è tuttavia obbligata a rispettare il mandato di cattura emesso dalla Westminster Magistrates’ Court, se il fondatore di Wikileaks dovesse uscire dall’ambasciata. Negli Usa Assange potrebbe affrontare un eventuale processo per aver divulgato documenti diplomatici e dei servizi segreti militari americani.

Preservativo molecolare, la nuova frontiera della contraccezione maschile

Preservativo molecolare: la nuova contraccezione maschile

scomparsa maria chindamo news lettera anonima

Maria Chindamo news ricerche corpo: si scava di nuovo dopo lettera anonima