in

1 agosto 1976, Niki Lauda coinvolto nell’incidente del Nurburgring

Nel novero delle leggende della Formula 1 non si può non inserire il tre volte campione del Mondo Niki Lauda; il pilota austriaco, oltre ad essere famoso per i tre titoli conquistati nel 1975, 1977 e 1984, è tristemente famoso per l’incidente del Nurburgring nel quale rimase sfigurato dalle fiamme. Era il primo agosto del 1976 e il circus della Formula 1 faceva tappa in uno dei circuiti più pericolosi di tutto il Mondiale.

Lauda stava dominando il campionato, con un ampio margine di vantaggio sul rivale di sempre, il britannico James Hunt; quel giorno al Nurburgring cadeva una pioggia battente e le condizioni di guida erano davvero difficili: la scelta sbagliata delle gomme da parte di Lauda lo porta a fermarsi ai box dopo il primo giro in cui perde posizioni. Alla ripartenza, tenta di recuperare il terreno perduto ma accade l’incidente che lo sfigurerà a vita.

Nella curva a Bergwerk la Ferrari dell’austriaco perde aderenza e finisce per urtare una roccia a bordo pista: l’impatto è violentissimo e Lauda perde il casco; la benzina fuoriuscita inizia a prendere fuoco e l’abitacolo in poco tempo è avvolto dalle fiamme. Il pilota del Cavallino Rampante sarebbe rimasto all’interno della vettura e avrebbe perso la vita se alcuni dei colleghi, Harald Ertl, Guy Edwards, Arturo Merzario e Brett Lunger  non fossero intervenuti una volta giunti sul posto per tirarlo fuori. Il tempo passato all’interno di quella trappola di fuoco fece inalare a Lauda fumi dannosi per polmoni e sangue: dopo 5 giorni di terapia intensiva all’ospedale Mannheim, l’austriaco fu dichiarato fuori pericolo e iniziò il processo di riabilitazione che lo portò a tornare dopo soli 42 giorni per disputare il Gran Premio d’Italia. Lauda non avrebbe vinto il titolo Mondiale del 1976, per un solo punto ma sarebbe tornato a prendersi il Mondiale nel 1977 e successivamente nel 1984 con la McLaren.

varoufakis intervista a che tempo che fa

Yanis Varoufakis, è look fuori dalle regole e Tsipdras lo prende in giro

aereo famiglia bin laden precipitato

Inghilterra, schianto jet famiglia Bin Laden: morte sorella e matrigna del terrorista