in

10 cose che le donne odiano: ecco una lista per andare sul sicuro

Cosa vogliono le donne? Domanda troppo complessa, partiamo dalle basi ovvero evitare le cose che le donne odiano smodatamente. Gettate alle ortiche le velleità di farcela da soli, non è possibile codificare l’universo femminile senza una guida con l’utero, affidatevi a questa lista per poi insultarci molto quando vi avremo fatto fallire il matrimonio.  Ecco una lista di cose che la maggior parte delle donne, se la vostra fa eccezione ve la siete cercata, odiano. Cose da non fare o dire mai a una donna.

cosa odiano donne lista

Non nicchiate: le donne possono nicchiare, esitare, farsi desiderare, cambiare idea rasentando la schizofrenia ma voi no. Quindi siate granitici, sempre e comunque: “quei pantaloni ti fanno il culo grosso“, ormai l’avete detto, non ritrattate perché vi direbbe che siete incoerenti bugiardi e inaffidabili. Accettate con stoicismo la valanga di disprezzo che vi vomiterà addosso mentre si agita come una baccante per ricevere apprezzamenti circa il suo culo – da voi bistrattato – da vostro zio, che li farà.

Non cercate di essere credibili: ogni donna vuole sentirsi la più bella, la più desiderata la più sexy. Non fate l’errore di misurare i complimenti nella ridicola volontà di risultare onesti e credibili. Le lusinghe ben fatte funzionano più della droga dello stupro; guai ad essere reticenti.

Non parlate male delle vostre ex: fatele credere di essere dei signori, almeno fino alla terza uscita potreste riuscire ad ingannarla.

Dosate correttamente le parole quando si parla delle sue amiche, esiste un modus operandi che le donne applicano di default per fottervi in questo campo: non cascateci. Lei vi farà notare quanto sia bello il culo della sua migliore amica, se voi siete stolti prenderete questa apertura come una legittimazione per convenire con veemenza: no! Limitatevi ad annuire con finto disinteresse sottolineando che di solito voi guardate altrove – ovvero la vostra lei – anche se in realtà vi riferivate alle tette della suddetta amica.

Non sbagliate verbi o congiuntivi: in ogni donna che si rispetti riposa una maestrina dalla penna rossa smaniosa di mortificarvi.

Non datele ragione al primo diverbio: creerebbe un precedente sul quale lei tenderà a marciare per i prossimi 40 anni. Imparate l’arte del punto di vista soggettivo: “La terra gira intorno al sole? Io stavo incarnando il pensiero tolemaico e tu di Galileo; entrambi abbiamo ragione”. 

Resistete alla tendenza di sfoderare il maschio Alpha che ritenete – a torto – di essere. Niente sgommate, freni a mano, sgasate compensative e atteggiamenti gangsta da Rozzano mood.

Non chiedetele mai se è sicura di ciò che state facendo, trattasi della premura-autogol, tale domanda la porterà a riflettere sul fatto che forse state correndo troppo, che tu non le piaccia realmente bensì le serva per allontanarsi dal pensiero del suo gatto obeso appena morto di accidia e dal fatto che sua sorella sia ben più gnocca di lei.

Non fate mai, mai e ancora mai allusioni di nessuna natura alla sua corporatura. Sia che la signorina in questione sia magra, grassa, normale, alta o bassa tutto ciò che direte – ogni cosa – verrà letta in un solo modo “Mi sta dicendo che sono grassa“. Una volta che questo meccanismo sarà scattato non ci sarà più margine di recupero o di quiete per voi.

Non indossate mai delle Hogan: se lei ci sta nonostante le Hogan ai vostri piedi è una disperata.

eventi e artisti

Le notti dell’Aspide 2014: eventi ed artisti coinvolti

Marco Fantini e Beatrice Valli selfie

Uomini e Donne gossip: Beatrice Valli incinta di Marco Fantini, le rotondità sospette fanno impazzire i fan