in

10 Paesi al mondo che non esistono

Vi siete mai domandati che cos’è un Paese? Secondo le definizioni dei vocabolari, il Paese è il territorio di uno stato, considerato in rapporto ai suoi abitanti, alle caratteristiche geografiche che lo contraddistinguono e alle istituzioni che lo governano. Ma c’è di più: un Paese è un territorio indipendente dal punto di vista politico e giuridico. Ma che cosa accade quando uno stato ha una popolazione permanente e una propria identità storica, ma non viene riconosciuto dalle Nazioni Unite? Ci troviamo di fronte ai “paesi-non paesi”, stati che non compaiono sulle cartine geografiche e che quindi non esistono per il resto del mondo: eccone dieci, anche se stando all’Atlante dei Paesi che non esistono – libro di Nick Middleton pubblicato nel 2015 – ce ne sarebbero molti di più.

1. Isola di Man. E’ un territorio situato nel Mar d’Irlanda, tra Inghilterra e Irlanda del Nord. La particolarità? Il governo locale esercita di fatto la giurisdizione, anche se il paese rimane dipendente dalla Corona Britannica. Gli abitanti sono circa 85mila mannesi, distribuiti su un territorio di 572 chilometri quadrati; hanno come capitale la città di Douglas e usano come valuta la sterlina di Man.

2. Christiania. Conosciuta anche come Città Libera di Christiania, è un quartiere della città danese di Copenaghen, che è riuscito a conseguire uno status semi-legale di comunità indipendente. Gli abitanti sono i discendenti di una comunità hippy, che vi si è insediata negli anni Settanta: si tratta di una sorta di gruppo anarchico il cui inno è I kan ikke slå os ihjel (ovvero “Non potete ucciderci”).

3. Transnistria. Situato tra Moldavia e Ucraina, è un territorio a status conteso che si è proclamato Repubblica indipendente dal 2 settembre 1990. Il territorio, caratterizzato dalla presenza di una forte simbologia sovietica, è tuttora rivendicato dalla Moldavia. Sul fronte dei diritti politici e umani, il paese è stato criticato da più fronti.

4. Il Kosovo, tristemente noto per essere stato teatro di violenti conflitti, è una Repubblica che si è autoproclamata indipendente dal 17 febbraio 2008. Parzialmente riconosciuto dall’Europa sudorientale, continua ad essere rivendicato dalla Serbia. Ad oggi la sua indipendenza viene accettata da 111 paesi membri dell’ONU.

5. Akhzivland. È forse il più piccolo paese che non esiste; si tratta di una repubblica sulla spiaggia israeliana di Akhziv che si è autoproclamata indipendente. Il fondatore? Il marinaio hippy israeliano Eli Avivi. La rivista “Airone” riporta che l’inno dello stato è il suono delle onde.

6. Lakota. Spostandosi nel cuore degli States, troviamo un territorio abitato dalla tribù indiana dei Sioux, che ha proclamato la sua indipendenza dagli Stati Uniti nel 2007. Ma la questione, com’è facile immaginare, non si può considerare risolta…

7. La Costa dei Mosquito è un territorio che si trova sulla costa orientale di Nicaragua e Honduras. Gli abitanti sono gli amerindi Miskito.

8. Redonda. La storia di quest’isola appartenente all’arcipelago delle Antille si perde tra leggenda e realtà; prima appartenente dall’Impero britannico e poi alle dipendenze dello stato caraibico di Antigua e Barbuda, Redonda ha visto comunque il tramandarsi di un titolo reale interno.

9. Il Principato di Hutt River. Sulla costa dell’Australia occidentale, si trova una micronazione di appena 75 km² il cui status politico continua ad essere controverso (il principato riconosce come proprio capo Elisabetta II del Regno Unito, mentre i contrasti con l’Australia sono rimati circoscritti a contenziosi burocratici e fiscali). All’elezione di un principe nel 1970 è seguita la proclamazione dell’indipendenza; l’attuale sovrano è Leonard I, la valuta è il dollaro di Hutt River, la capitale Nain.

10. Rimanendo in Australia, citiamo anche la Repubblica di Murrawarri, territorio occupato inizialmente dagli aborigeni che ha proclamato la propria indipendenza nel 2013. Indipendenza che non è stata riconosciuta dall’Australia.

In apertura: Christiania a Copenaghen – Image Credit: Kieran Lynam/Wikimedia Commons

Seguici sul nostro canale Telegram

Edinson Cavani

Calciomercato Juventus News, Cavani è l’obiettivo, ma quanto costa?

cipro aereo egiziano dirottato ultime notizie

Cipro aereo dirottato news: non si tratta di terrorismo, liberati gli ostaggi