in ,

11 settembre 2001 attentato alle Torri Gemelle ricordato con una nuova guerra

Dalle parti della casa bianca si dicono due cose: quello di questa notte italiana sia stato il discorso più difficile di Barack Obama, perchè (e questa è la seconda affermazione) il presidente degli Stati Uniti avrebbe voluto chiudere il decennio di guerre americane in medio oriente. Invece l’11 settembre 2001 giorno dell’attentato alle Torri Gemelle di New York e al Pentagono di Washington, verrà ricordato con l’inizio di una nuova offensiva. Obiettivo: distruggere l’Isis.

11 settembre 2001 anniversario attantato torri gemelle

Obama ha annunciato bombardamenti massicci con l’uso di tutta la potenza aerea americana in Iraq e in Siria, oltre all’invio di 475 soldati. Non sarà una nuova guerra, ribadisce ancora Obama. Lo aveva già detto e lo ripete: “nemmeno un soldato americano toccherà il suolo straniero”. Ma intanto le truppe Usa nei territori in cui il Califfo Al Bhagdadi semina terrore sono già 1600. Obama dice che proteggeranno le sedi americane.

“Piccoli gruppi di assassini possono fare gravi danni. Per questo dobbiamo rimanere vigili”: per questa ragione gli Stati Uniti saranno a capo di una coalizione per sradicare gli Jihadisti che minacciano e colpiscono l’occidente. Il presidente Usa ha annunciato anche l’invio di 25 milioni di aiuti sotto forma di armi al nuovo governo dell’Iraq e alla Siria di Assad. Prima nemico temuto da distruggere, ora alleato del quale non fidarsi. ”Ma non ci possiamo fidare del regime di Assad, un regime che terrorizza il suo popolo”. Buon anniversario dell’11 settembre 2001, America.

grafite acqua potabile metodo veloce ed economico

Ecco il processo economico e veloce capace di rendere l’acqua potabile

Anticipazioni Beautiful giovedì 11 settembre: Brooke chiede a Ridge di sposarlo