in , ,

16 maggio 1915, centouno anni fa nasceva Mario Monicelli: il padre della commedia italiana

Centouno anni sono passati dal giorno della nascita di uno dei più grandi artisti del mondo cinematografico italiano: il 16 maggio del 1915 vedeva la luce, a Roma, il regista, sceneggiatore e scrittore, Mario Monicelli. L’artista italiano è stato uno dei fautori, insieme a personaggi come Dino Risi e Luigi Comencini, del periodo florido della cosiddetta “Commedia all’Italiana” contribuendo a celebri lavori come “L’armata Brancaleone”, “Guardie e Ladri” e il celebre “Amici Miei” con artisti come Ugo Tognazzi diventate assolute star della cinematografia italiana. Mario Monicelli, nato il 16 maggio del 1915, non ha mai vinto il premio Oscar nonostante sia stato candidato per sei volte nel corso della sua lunga carriera artistica mentre, nel 1991, in occasione della Mostra del Cinema di Venezia ha ricevuto il “Leone d’oro” alla carriera.

Innumerevoli i premi e i riconoscimenti ottenuti da Mario Monicelli nel corso della sua lunghissima carriera artistica: ad esempio, come non citare il David di Donatello ottenuto nel 1976 proprio con “Amici Miei” in qualità di regista, oppure “Il Marchese del Grillo” del 1982 con cui ha trionfato al Festival del cinema di Berlino. E ancora, il “Nastro di Argento” del 1959 per aver realizzato la sceneggiatura di un capolavoro cinematografico qual è stato “I soliti ignoti” e, nello stesso anno, il trionfo alla Mostra del Cinema di Venezia con il Leone d’Oro ottenuto per “La grande guerra”. Mario Monicelli, nel corso della sua carriera, non ha solo contribuito alla migliore produzione cinematografica italiana ma si è anche distinto in ambito letterario realizzando romanzi celebri come “La Grande Guerra” del 1979 o il grande interrogativo sul cinema italiano con il saggio “Cinema italiano, Ma cos’è questa crisi?” sempre dello stesso anno.

Dopo i grandi eventi dello scorso anno per festeggiare il centenario della nascita di Mario Monicelli, quest’anno sono state organizzate diverse mostre per onorare la memoria del grandissimo artista italiano tra cui una molto riuscita a Viareggio con le fotografie che ritraggono Mario Monicelli nel corso della sua lunga carriera oltre ai più grandi capolavori realizzati. Il regista e scrittore italiano ha lasciato la vita terrena nel 2010, alla veneranda età di 95 anni, decidendo di togliersi la vita dopo aver convissuto con una malattia terminale che gli ha reso gli ultimi anni di vita un’autentica sofferenza.

TURCHIA TRENO DERAGLIATO OGGI

Napoli tragedia sui binari: 20enne travolta e dilaniata da treno in transito

google

Dopo l’aggiornamento ad Android 6.0 Marshmallow si passa a Android 7.0 Nutella? Le novità da Google I/O 2016