in

16enne incinta si fa un tatuaggio: perde il bambino e resta paralizzata

Una storia finita male, molto male quella di Luisa Fernanda Buitrago, una ragazza di sedici anni colombiana, che aveva deciso di farsi un tatuaggio mentre era incinta. La giovane aveva scelto di lasciarsi tatuare sul costato, sotto al seno, ignara dei pericoli e delle complicazioni che avrebbe comportato un gesto simile.

Il suo incubo è iniziato, infatti, subito dopo aver fatto il tatuaggio: un batterio colpisce, infatti il midollo spinale della ragazza, costringendola a stare sulla sedia a rotelle per sempre. Luisa Fernanda Buitrago non camminerà più, la sua vita, quella quotidianità, a cui era abituata, è stata spazzata via in un attimo. Finale tragico anche per il bambino che la sedicenne aspettava da poco. La giovane ha dovuto sottoporsi a un’operazione per drenare il liquido infetto e togliersi l’appendice. Tali interventi medici, necessari per la salute della giovane,  hanno provocato un aborto spontaneo. «Le medicine a quel punto erano troppe e il feto non lo ha sopportato», ha spiegato la giovane con un videomessaggio su Facebook. Luisa ha voluto raccontare la sua triste esperienza proprio perché a nessuna altra donna tocchi la stessa dolorosa sorte. Dopo un periodo difficilissimo, la ragazza sta tentando di uscire dalla depressione e imparare a essere più autonoma possibile. 

Viene da chiedersi dopo aver letto la storia di Luisa Fernanda Buitrago se sia davvero così pericoloso fare un tatuaggio in gravidanza. La risposta è sì: mentre si è in dolce attesa i medici sconsigliano vivamente le mamme di farsi tattoo e piercing. Questo perché gli aghi dei tatuatori possono essere infetti di qualsiasi virus trasmissibile mediante contatto di sangue. Benché i tatuatori – o meglio la maggior parte – operino in condizioni igieniche ottimali, è bene scansare ogni rischio, seppur bassissimo. Chi si fa un tatuaggio mentre è incinta può contrarre, infatti, infezioni più o meno gravi, come la sifilide, l’Epatite B o C e l’HIV. In più è fondamentale evitare tatuaggi soprattutto nei primi mesi di gravidanza proprio per via di tossine e agenti chimici, presenti in alcuni inchiostri. Per scansare ogni tipo di complicazione e per salvaguardare la salute del bambino i dottori pregano le mamme di attendere almeno il termine dell’allattamento.

Jessica scomparsa a Favara: sospette contraddizioni tra i testimoni oculari

CARABINIERI indagini

Concorso carabinieri 2018 bando: ecco requisiti, scadenza domanda e test per entrare nell’Arma (GUIDA COMPLETA)