in ,

2013: tutte le star e i personaggi che ci hanno lasciato

È un triste elenco quello dei personaggi celebri che ci hanno lasciato nel 2013: da Mariangela Melato a Nelson Mandela passando per James Gangolfini e Paul Walker. L’improvvisa scomparsa di James Gandolfini, il celebre boss Tony Soprano dell’omonima serie, avvenuta a Roma, ha sconvolto i colleghi e i milioni di fans nel mondo. Anche il pubblico dei teenagers ha subito un duro colpo con la tragica morte di Cory Monteith, l’amatissimo Finn Hudson di “Glee”.  Per migliaia di ragazzine rappresentava un po’ il principe azzurro e la storia d’amore con Lea Michele incarnava il sogno romantico. La scomparsa di Lou Reed ha lasciato un vuoto incolmabile, non solo per i suoi fans ma per tutta la musica rock. Celebre il suo brano “Walk On The Wild Side”. La musica italiana  ha perso  invece figure poliedriche e poetiche come Enzo Iannacci e Franco Califano e anche Little Tony. Paul Walker3

Hollywood ha visto la scomparsa di una leggenda, la bellissima Esther Williams, campionessa di nuoto diventata attrice e resa celebre dai suoi film musicali che prevedevano spettacolari coreografie di nuoto e tuffi.  Come non ricordare i due attori dai grandi e magnetici occhi azzurri: Paul Walker e Peter O’Toole. Due carriere radicalmente diverse, così come le loro morti. Ancora non si è spenta la scia di commozione causata dalla prematura scomparsa del giovane Walker e le continue testimonianze di chi lo ha conosciuto ne alimentano il ricordo. O’Toole, a sua volta, ha lasciato capolavori intramontabili a testimonianza di un talento unico.

Anche il cinema italiano ha subito duri colpi: dal suicidio scioccante del regista novantenne Carlo Lizzani, che si è lanciato dal balcone del suo appartamento a Roma. Il suo suicidio è stato la drammatica fotocopia del gesto del collega Mario Monicelli avvenuto qualche anno prima. Un incidente stradale, invece, ha spezzato la vita di Giuliano Gemma, interprete di tanti spaghetti western e capolavori del cinema italiano. La scomparsa della 71enne attrice Mariangela Melato ha creato un’ondata di commozione nel mondo del cinema e del teatro e, soprattutto, tra le persone comuni che hanno seguito la sua camaleontica carriera. Come non ricordarla in film quali: “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto” e “Mimì metallurgico ferito nell’onore”  di Lina Wertmuller. Un’altra grande del teatro è venuta a mancare Franca Rame. Ex senatrice, attivista politica, attrice, sceneggiatrice, moglie di Dario Fo ma soprattutto donna di grande carisma. Purtroppo anche Anna Proclemer e Rossella Falk sono scomparse nel 2013. La Spagna invece ha pianto il regista Bigas Luna. Tanti i suoi film caratterizzati da una forte componente erotica.

Il mondo della moda ha pianto Ottavio Missoni. Stilista e fondatore della celeberrima maison e personaggio dalla simpatia contagiosa. Al suo genio creativo si devono alcune innovazioni stilistiche come il patchwork e il nude look. Il mondo dello sport italiano ha assistito a una grande perdita. A 60 anni  è venuto a mancare l’atleta Pietro Mennea,  medaglia d’oro per i 200 metri di corsa, alle Olimpiadi di Mosca del 1980. Malato da tempo e giunto alla veneranda età di 84 anni, il 22 maggio, si è spento Don Gallo, parroco impegnato nella lotta alla povertà e nell’aiuto agli ultimi e ai reietti della società. Figura  amatissima dai sostenitori e contestato dai detrattori, si è spesso trovato in conflitto con le gerarchie della Chiesa.

Il mondo della politica ha perso figure storiche come Margaret Thatcher, Primo Ministro inglese dal 1979 al 1990.  Amata e odiata Lady Ferro è stata un personaggio politico che ha influenzato la storia del suo paese e del mondo. Giulio Andreotti, il più longevo politico italiano, sette volte Presidente del Consiglio ed ex leader della Democrazia Cristiana se ne è andato all’età di 94 anni.  Hugo Chavez, presidente del Venezuela dal 1999 muore  all’età di 58 anni dopo una lunga malattia. Personaggio politico controverso, amato e odiato, da alcuni considerato un dittatore e da altri un liberatore. Nelson Mandela dopo aver tenuto il mondo con il fiato sospeso per mesi si è spento definitivamente all’età di 95 anni. Figura chiave del ‘900 e dell’inizio del nuovo millennio, ha traghettato il suo Paese il Sud Africa, fuori dal buio tunnel dell’apartheid.

 

 

UeD Flavia Fiadone

Anticipazioni Uomini e Donne: nel Trono Misto lo ‘scherzo’ di Emanuele e i dubbi su Flavia

Bitcoin, la valuta del futuro o un pericolo? Ecco cos’è…