in ,

24 settembre 1948: a Tokyo nasce la Honda

Era il 24 settembre 1948 quando Soichiro Honda ebbe un’idea eccezionale che cambio le sorti della sua vita, ma anche dell’intero paese. Da 11 anni Honda aveva messo su una fabbrica di pistoni e pochi mesi dopo l’inizio della produzione, la Honda diventò il fornitore ufficiale del gran colosso Toyota. Grazie all’abilità di Honda, in pochissimo tempo, la produzione si allarga ad altri settori della meccanica. Ma prorpio quel 24 settembre di 67 anni fa la vita di Honda fu stravolta. Il Giappone era appena uscito da una Guerra che ha messo in ginocchio l’intera popolazione e l’economia nipponica.

A Tokyo, soprattutto, era necessario un nuovo tipo di motorizzazione ma, vista la penuria di benzina e le scarse condizioni economiche del Paese, Honda ebbe la geniale idea di montare un motore di piccola cilindrata sul telaio di una bicicletta. Piano piano la produzione si espande, fino agli anni ’60, quando la Honda ha già introdotto numerosi modelli di ciclomotori e motociclette ed è ormai divenuta un’azienda di riferimento a livello mondiale. La concorrenza delle case produttrici italiane e inglesi è stata sbaragliata soprattutto grazie alla capacità di stare al passo con i tempi da parte della Honda e soprattutto della sua bravura a interpretare con anticipo i cambiamenti in corso.

Nel 1960 la Honda comincia anche la produzione di autovetture, inizialmente soltanto nel mercato giapponese. Nel 1964 la Honda decide di entrare anche nel mondo della Formula 1 (il debutto assoluto è avvenuto nel 1959 al Tourist Trophy, competizione motociclistica che aveva luogo sull’Isola di Man) per cercare di allargare il proprio mercato. Anche se bisognerà attendere il 1972 prima che una Honda venga lanciata sul mercato statunitense. Talmente forte era l’interesse verso le corse che nel 1962 venne inaugurata la pista privata della Honda, il Circuito di Suzuka. In 67 anni di storia la Honda è passata dunque dal produrre pistoni per altre aziende a produrre 14 milioni di motori l’anno, diventando il primo produttore mondiale, ed è quotata nelle borse di Tokyo e New York.

Walter Zenga sulla Roma

Calcio Sampdoria Ultimissime: vittoria sulla Roma, Zenga pensa positivo

grande fratello divano

Grande Fratello 14: nella nuova casa ci sarà Svago