in ,

25 lire nel libretto bancario datato 1924: ora Bankitalia dovrà rimborsare 7mila euro

Un’anziana signora di 99 anni, Assunta Giordano, che vive a Cosenza insieme alla sua famiglia ma in realtà è originaria di Salerno, ha fatto di recente una scoperta, rivelatasi davvero proficua. Durante alcuni lavori di sistemazione dell’abitazione in cui ha dimora, rovistando tra i vecchi ricordi insieme ai suoi nipoti, ha ritrovato uno scatolone contenente foto, cartoline e un libretto bancario. Aveva scordato di averlo, non lo aveva più visto per anni ed anni, confinato in quella soffitta.libretto bancario

I nipoti, aprendolo, si sono accorti che registrava un versamento di 25 lire datato 1924, un regalo fatto ad Assunta dai suoi genitori in occasione della prima comunione. Spinti da curiosità, i familiari dell’anziana donna si sono rivolti all’associazione Agitalia affinché facesse una stima aggiornata di quelle 25 lire. Ed il risultato è stato sorprendente: “Il titolo è stato fatto stimare da un nostro consulente contabile ed è risultato un valore monetario attuale, tra interessi, rivalutazione e capitalizzazione, per circa 90 anni di giacenza nelle casse dello Stato, di circa 7mila euro”, hanno confermato da Agitalia.

Adesso la famiglia di Assunta ha tutto l’interesse a recuperare questa importante somma, ed ha già dato mandato all’ufficio legale dell’associazione di attivarsi in tal senso. Il Ministero delle Finanze e Bankitalia saranno infatti ‘obbligati’ ad ottemperare alla legge che prevede l’estinzione di qualunque debito anche se antecedente all’avvento della Repubblica Italiana.

 

Serie A, Inter: perfettamente riuscito l’intervento a Chivu

spaccio di cocaina

Padre faceva prostituire il figlio quindicenne con ex professore pensionato, poi lo ricattavano