in , ,

26 agosto 1789, nasce la Dichiarazione dei Diritti dell’uomo: la sua importanza, oggi

Sono passati esattamente 227 anni da quel 26 agosto 1789, quando in Francia vide la luce la Dichiarazione dei Diritti dell’uomo e del cittadino (Déclaration des Droits de l’Homme et du Citoyen). Il testo, frutto dei proclami della Rivoluzione Francese, rappresenta un documento senza precedenti che ebbe un impatto assai innovatore, su cui vale la pena riflettere anche oggi.

Stilata dall’Assemblea nazionale costituente su ispirazione del Bill of Rights americano e alla filosofia razionalista del XVIII secolo, la dichiarazione elenca una serie di principi che attuò un vero e proprio sconvolgimento della società, a partire dalla considerazione che “gli uomini nascono e rimangono liberi e uguali nei diritti”. La libertà (definita, con un’espressione incredibilmente attuale, il “poter fare tutto ciò che non nuoce ad altri”), la proprietà, la sicurezza e la resistenza all’oppressione sono i principi-cardine su cui deve fondarsi la società. Ma non solo: nella carta si proclama il principio della presunzione di innocenza e quello della libertà di culto.

SCOPRI TUTTI GLI URBAN MEMORIES SU URBAN POST!

Da questo momento non esisteranno più i sovrani per diritto divino, dal momento che la sovranità risiede solo ed esclusivamente nel popolo, chiamato a eleggere per maggioranza l’organo legislativo. Mentre l’Ancien Régime escludeva il clero dal pagamento delle imposte, il documento stabilisce che tutti sono tenuti a dare il proprio contributo alla spesa pubblica secondo le proprie possibilità. Analogamente, tutti i cittadini hanno il diritto di accedere agli impieghi pubblici secondo le loro capacità.

Certo, ancora mancano il riconoscimento della libertà di associazione, la parità tra i generi e il diritto allo sciopero: ma di strada, rispetto al vecchio regime, ne è già stata fatta tanta.

In apertura: Déclaration des Droits de l’Homme et du Citoyen – Image Credits Jean-Jacques-François Le Barbier/Wikimedia Commons

USA BOMBA MOAB IN AFGHANISTAN

Turchia, autobomba contro commissariato di Polizia: 8 poliziotti morti e 45 feriti

probabili formazioni Serie B

Serie B 2016-2017, probabili formazioni della 1a giornata