in

Virus Cryptolocker: computer e mail a rischio con il malware dei ‘bitcoin’

E’ una comunissima mail che fornisce indicazioni su spedizioni al ricevente, al cui interno si trova un link/allegato. Altre volte reca il nome di Istituti di credito, Aziende, Enti, gestori e fornitori di servizi noti al pubblico. Ma il messaggio elettronico si trasforma presto in un vero e proprio inferno, al suo interno infatti c’è un virus. Se si clicca sul link o si apre l’allegato, un pdf o zip, scatta la trappola: un virus immediatamente cripta il contenuto delle memorie dei computer. Un incubo che metterebbe in ostaggio il vostro PC.

A questo punto si palesa un vero e proprio ricatto. Infatti in una schermata viene richiesto agli utenti, per riappropriarsi dei propri documenti, il pagamento di una somma. Una volta saldata i criminali risponderebbero mandando via e-mail un programma per la decriptazione. Il pagamento in questione è di 500 bitcoin, se si paga immediatamente, sennò la cifra arriva fino a 1000. Il bitcoin è una moneta virtuale ed attualmente ha un valore di 1 a 217 euro.

E’ importante non cedere al ricatto“, l’ammonizione proviene direttamente dalla Polizia Postale,  “anche perché non è certo che dopo il pagamento vengano restituiti i file criptati“. In queste ultime settimane, secondo gli investigatori, ci sarebbe un vero e proprio attacco attraverso l’invio del  virus Cryptolocker. Per maggiori informazioni si può fare riferimento direttamente al Commissariato di P.S. on line, grazie all’url www.commissariatodips.it.

Photo Credits shutterstock.com

Parigi 2024 logo copiato

Olimpiadi 2024, logo di Parigi copiato da un’agenzia inglese: scoppia il caso

Piccoli Giganti quando inizia: coach, giuria e ospiti