in

San Valentino 2016 è sempre più 2.0: Facebook, Google e Twitter festeggiano così

Caro Valentino ti scrivo, prendo carta e penna. Romanticismo old style. I tempi sono cambiati e le vecchie dediche su carta hanno sempre più la forma della condivisione. Nell’era del 2.0 dimenticate orsacchiotti e cuoricini di peluche, la nuova frontiera dell’amore passa dal web e dai social. E allora ecco Google con i suoi doodle, una teiera e una caffettiera, un fazzoletto e rotolone, un porcospino e un piccolo cactus, celebra l’amore nella diversità.

Sulle piattaforme di Mark Zuckerberg si calcola che nel giorno della festa degli innamorati le condivisioni da smartphone e tablet aumentino di oltre il triplo (+253%), costituendo il 78% di tutti i post. Spotify prova a rubare alle dediche radiofoniche lo scettro di tramite d’amore. Quest’anno ha lanciato le Love Note per la dolce metà: playlist con tanto di messaggio nascosto. La canzone d’amore più popolare, in Italia e nel mondo, è Love Yourself di Justin Bieber. Amazon invece ha stilato la classifica delle città più romantiche in base alla vendita di romanzi rosa: Milano si conferma in testa, seguita dalle new entry Novara e Ancona.

Non possiamo esimerci di annunciare anche l’11° compleanno di Youtube. Sei miliardi di ore di video guardate nel mondo ogni 30 giorni, 100 ore di immagini in movimento caricate ogni minuto. Le statistiche del tubo catodico online sono impressionanti.

 

Sanremo 2016, Garko e la farfallina: ecco il commento di Belen Rodriguez

San Valentino film

San Valentino, gli auguri dei vip: da Melissa Satta ad Anna Tatangelo