in

Ponte 25 aprile 2016: dove andare in Italia? 7 mostre fotografiche, dalla National Geographic ai set di Kubrick

State pensando di approfittare dei prossimi giorni di festa per visitare qualche mostra? Se siete alla ricerca di un itinerario curioso all’insegna della fotografia, vi siete imbattuti nell’articolo giusto: ecco 7 mostre bellissime, da Nord a Sud del Paese, che vi faranno capitolare, spingendovi subito a organizzare un weekend.

Steve McCurry a Pordenone. Se non siete riusciti a visitare l’esposizione di Forlì, non temete: il grande reporter statunitense fa tappa in questi giorni, e fino al 12 giugno 2016, alla Galleria Harry Bertoia della città, in Corso Vittorio Emanuele II, 60. Da consigliare se amate il reportage e volete scoprire un mondo “senza confini”, così come enuncia il titolo dell’esposizione. Aperta da mercoledì a domenica dalle ore 15 alle ore 19 (biglietteria 15.00 – 18.30); in vista delle festività, vi consigliamo comunque una telefonata al Comune di Pordenone al 0434 392915 o al 0434 392960.

 Herb Rittz a Milano. C’è tempo fino al 5 giugno per ammirare i 100 scatti del fotografo statunitense in mostra a Palazzo della Regione (Piazza Mercanti 1). L’esposizione è chiusa di lunedì; aperta normalmente il venerdì e la domenica ore 9:30-20:30 e il sabato ore 9:30-22:30 (consigliamo una telefonata al numero 02 43353535).

La National Geographic in mostra a Torino. Voglia di immergersi nel mondo “Fashion”, esplorato attraverso gli scatti di 36 maestri? Recatevi a Palazzo Madama, in Piazza Castello. Normalmente la mostra segue questi orari di apertura: lunedì ore 10-18; mercoledì-venerdì ore 10-18; sabato ore 11-19 e domenica ore 10-19. Segnaliamo al pubblico che in caso di festività, gli orari possono subire variazioni: controllate la sezione “News” del portale ufficiale dell’evento o chiamate il numero 011.4433501.

SCOPRI TUTTE LE PROPOSTE PER IL PONTE DEL 25 APRILE SU URBAN POST!

– A Bologna sono due le mostre fotografiche imperdibili, entrambe ospitate negli spazi della Galleria Ono Arte Contemporanea in via Santa Margherita 10: una che esplora il mondo dietro le quinte di David Bowie, attraverso le foto di Michael Putland, e l’altra dedicata a Stanley Kubrick e in particolare all’esplorazione del set di Arancia Meccanica, grazie agli scatti di Dmitri Kasterine. Segnaliamo che il lunedì la mostra è chiusa; aperta venerdì e sabato ore 10 – 13 e 15 – 21, domenica ore 16-20 (consigliamo comunque una telefonata al numero 051 262465).

Festival della Creatività Contemporanea a Parma. Perché non approfittarne per vedere tante mostre in un unico grande raccoglitore? Nella città emiliana apre al pubblico fino al 15 maggio “Parma360”, con il suo ricchissimo ed eclettico cartellone di eventi: date un’occhiata al sito www.parma360festival.it.

– Al Museo di Roma in Trastevere (Piazza Sant’Egidio 1/b) va in scena la mostra “Patagonica. Paesaggi dalla fine del mondo”, raccontata attraverso gli scatti di Luca Bragalli. Aperta al pubblico fino al 12 giugno 2016, per saperne di più consultate il portale www.museodiromaintrastevere.it.

In apertura: foto di Dmitri Kasterine, tratta dalla pagina Facebook di “ONO Arte Contemporanea”

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

50 Sfumature di Nero,

50 sfumature di nero, Jamie Dornan e Dakota Johnson: ecco cosa è successo

The Originals 3×19 anticipazioni: Camille muore? L’intervento di Davina