in

4 luglio 2014: muore Giorgio Faletti, artista eclettico e camaleontico

È morto a 63 anni, il 4 luglio 2014, su un letto d’ospedale a Torino. Giorgio Faletti ci ha lasciato un anno fa, si è spento dopo avere combattuto una dura battaglia contro un tumore ai polmoni causato dal fumo. Artista istrionico ed eclettico, aveva scoperto da poco di essere malato. Rientrato di recente da Los Angeles, dove era stato per sottoporsi a delle cure in un centro specializzato contro i tumori, era stato poi ricoverato all’ospedale Molinette di Torino.

Giorgio Faletti era nato ad Asti il 25 novembre del 1950, era laureato in Legge. Abbiamo imparato ad amarlo in veste di comico e cabarettista in Drive In, negli anni ’80, interprete di una comicità grottesca fuori dal comune – come dimenticare l’esilarante ‘Vito Catozzo’? – unica nel suo genere. Ma Faletti è stato tanto, tanto altro: comico, cantante, attore, scrittore, compositore di musiche, paroliere, sceneggiatore, persino pittore, un istrione sul palcoscenico.

Dai tanti Festival di Sanremo e thriller diventati best seller al cinema: quella di Faletti è stata una carriera all’insegna dei continui cambiamenti. Versatile ed eclettico, si avvicina al mondo della musica nel 1988, quando pubblica il mini-album Colletti bianchi. E poi il successo nel 1994 al Festival di Sanremo con “Signor tenente”, brano ispirato alle stragi di Capaci e di via D’Amelio, con cui si aggiudica il 2° posto. Il 2002 è l’anno della prima pubblicazione letteraria per Faletti: il triller “Io uccido” è un successo da 4 milioni di copie; “Niente di vero tranne gli occhi”, pubblicato nel 2004, da oltre 3 milioni e mezzo.

E poi la malattia, nel novembre 2002. L’artista viene colpito da un ictus che riesce a superare senza gravi conseguenze. Nel 2014 il tumore che lo ha piegato, strappandolo alla vita. Drammaticamente toccante il suo post su Facebook la sera prima di morire: “A volte immaginare la verità è molto peggio che sapere una brutta verità. La certezza può essere dolore. L’incertezza è pura agonia”, lucida consapevolezza di ciò che gli stava accadendo.

Scottature solari: 3 rimedi naturali per le bruciature al sole

Game of Thrones 6 stagione

Telefilm addicted: ecco la top 5 dei preferiti in Italia