in

“5 Broken Cameras”: il primo film palestinese candidato agli Oscar proiettato il 12 Aprile a Carpenedo

Nato dalla collaborazione tra Emad Burnat, un palestinese di Bil’in e David Guy, un attivista israeliano, 5 Broken Cameras verrà proiettato il 12 aprile al Palaplip di Carpenedo (Via San Donà 195, Carpenedo frazione di Venezia) in occasione della “Giornata della terra”.

Da non confondere con la Giornata Mondiale della Terra, la Giornata della Terra è una commemorazione annuale nella quale i palestinesi ricordano  il 30 marzo del 1976 quando Israele soffocò nel sangue una protesta dei palestinesi che si ribellavano contro le sottrazioni da parte israeliana della terra di Galilea. Ogni anno vengono tenute manifestazioni pacifiste in tutto il mondo. Anche quest’anno il 30 marzo 2013 è stato celebrato con manifestazioni a Gaza, Gerusalemme e Cisgiordania.

In occasione della Giornata della Terra, l’Istituto di Cultura italo palestinese Al Quds in collaborazione con gli Amici della Mezza Luna Rossa, Cicli in Barca, la Rete delle Associazioni sul Medioriente e l’Assessorato alle politiche giovanili e pace del Comune di Venezia, proietteranno il film il 12 aprile.  L’entrata è gratuita. E’ nato anche un evento su Facebook per chi volesse iscriversi.

Per avere maggiori notizie sul film c’è il sito http://www.kinolorber.com/5brokencameras/ Qui in basso, invece, il trailer ufficiale.

Written by Anna Cuccuru

Laurea specialistica in Relazioni Internazionali a Ca' Foscari di Venezia, master europeo di Mediazione Intermediterranea, ha 3 lauree italiane e due estere. E' stata residente all'estero per diversi anni, appassionata di politica e conflitti internazionali, specie se riguardanti il Medioriente. Ama il cinema, i viaggi soprattutto se ecosostenibili, gli scambi interculturali, il volontariato. Collabora con diversi blog e testate on line.

Google Chrome addio, ecco il nuovo browser Blink

Incontro Bersani Berlusconi

Governo, l’ultima spiaggia di Bersani e Berlusconi