in

5 cose che le viaggiatrici sono stanche di sentirsi dire

A meno che non ci si interfacci con un viaggiatore o con una persona di ampie vedute, quando una donna dice di viaggiare da sola, a volte, capita che qualcuno rimanga basito e una viaggiatrice, d’altro canto, non può che non spiegarsene la ragione. Ecco, quindi, 5 cose che le viaggiatrici sono stanche di sentirsi dire.

Viaggiare da sole non è sicuro per una donna: bisogna ammettere che alcuni paesi del mondo siano, obiettivamente, più pericolosi di altri, ma non per questo viaggiare in solitaria vuol dire necessariamente mettere in pericolo la propria vita. Che si tratti di una viaggiatrice o di un viaggiatore, l’accortezza deve sempre far parte del proprio bagaglio.

Ma non lavori mai? Le viaggiatrici, anche coloro che conducono una vita che prevede lavoro in ufficio e una famiglia, lavorano e a volte rinuncia alla ferie per accumulare tutti i giorni necessari in modo da vivere al meglio il viaggio dei propri sogni.

Ma sei pazza? Al pari della prima affermazione, questa è una frase che non ha motivo di essere pronunciata nei confronti di una viaggiatrice, eppure si sente spesso: “Dall’altra parte del mondo, da sola, ma sei pazza?”. Vale la stessa regola, ovvero l’accortezza.

Beata te che te lo puoi permettere: una viaggiatrice, solitamente, rinuncia volentieri ad un hotel di lusso per poter trascorrere quanto più tempo possibile in viaggio. Viaggiare, non necessariamente, vuol dire condurre uno stile di vita particolarmente agiato.

Ma come fai a far stare tutto in quello zaino? Non avendo alcun tipo di super potere, alle viaggiatrici non resta che portarsi dietro quello che davvero rientra nella descrizione di stretto indispensabile.

bambini inappetenti ricette cosa fare

Bambini inappetenti: cosa fare, ricette perfette

Facebook Messenger acquisti con app

Facebook Messenger login news: si potranno fare acquisti tramite app