in

5 luoghi misteriosi in Sicilia da scoprire in estate

La Sicilia non è solo la regione del sole, ma anche una meta ricca di storia, d’arte e di cultura, caratterizzata dal buon cibo e da paesaggi unici nel loro genere. Inoltre, esistono anche molti luoghi misteriosi che negli anni hanno assunto le caratteristiche leggendarie: eccone 5 da vedere in estate.

Palazzo della Zisa: situato a Palermo, in principio venne edificato come castello e sede del re. Il luogo misterioso per eccellenza è la Sala della Fontana nella quale si trova un inquietante affresco raffigurante un numero indefinito di demoni e diavoli. La leggenda narra che chi riuscirà a contarli tutti potrà avere accesso al tesoro nascosto.

Fonte Aretusa: si trova a Siracusa e sgorga nell’Isola di Ortigia. Le sue acque dolci sfociano sulle rive del mare e nel tempo è diventata una meta molto richiesta soprattutto per le leggende delle quali è protagonista. Si dice che il suo nome derivi da una ninfa e che venne trasformata in fonte dalla dea Artemide per nascondersi dalle attenzioni di Alfeo.

Lettera del Diavolo: all’interno del monastero a Palma di Montechiaro si dice sia custodita una lettera scritta con caratteri a noi non comprensibili e custodita all’interno di un antico manoscritto. La leggenda narra che l’epistole venne inviata dal Diavolo in persona alla suora Maria Crocifissa della Concezione.

Villa Caboto: è una casa costruita negli anni ’40 a Mondello, in provincia di Palermo. Negli anni ’80 venne abbandonata e da allora sono molte le leggende che ruotano attorno all’edifico. Una di queste narra di una strage compiuta a opera dei soldati americani: vennero infatti uccisi i soldati tedeschi che lì si trovavano assieme a delle prostitute, in quanto si dice che all’epoca fosse utilizzata come casa chiusa. I fantasmi dei soldati si aggirerebbero ancora oggi fra le stanze della villa producendo rumori inquietanti.

L’Orecchio di Dionisio: si tratta di una grotta artificiale di origine calcarea nei pressi di Siracusa. Alta 23 metri e profonda 65, è un esempio di amplificazione acustica dei suoni. Secondo la leggenda il suo nome deriverebbe da Caravaggio. La storia narra che Dionisio, un tiranno, rinchiudeva nella grotta i suoi prigionieri e ne ascoltava le conversazioni dall’interno di una cavità superiore.

donne imprenditrici, donne imprenditrici italia, mamme imprenditrici, mamme fanno impresa, imprenditoria in rosa, mamme imprenditrici per bambini,

Donne imprenditrici in Italia: il successo “in proprio” dopo la maternità

Mistero Adventure 2016, ecco quando inizia e chi saranno i conduttori: le ultimissime