in ,

5 Novembre 1935, il Monopoly arriva in Italia: gli 80 anni del celebre gioco da tavolo

Era il 5 Novembre 1935 quando è apparso sugli scaffali dei negozi italiani, per la prima volta, uno dei giochi da tavolo più celebri del mondo: il Monopoli. Il gioco, inizialmente commercializzato dalla “Editrice Giochi”, compie oggi 80 anni.

Nonostante l’intenzione della società fondata da Emilio Ceretti fosse quella di presentare al pubblico italiano il Monopoly nella sua veste originale, le leggi fasciste non consentirono l’uso dei nomi inglesi: il marchio venne quindi italianizzato e trasformato da Monopoly a Monopoli, mantenendo però la pronuncia all’inglese: per rendere questa caratteristica ancora più evidente, per molti anni venne commercializzato con l’accento sulla seconda “o”, Monòpoli. Anche i nomi delle vie vennero cambiati e, in particolare, vennero usati i toponimi delle vie di Milano anche se, dopo la caduta di Mussolini, alcune vie (Ad esempio Via del Fascio) vennero cambiati con nomi meno “di parte”. Da allora sono passati ben 80 anni e, nonostante la modifica di alcune regole, il gioco è rimasto del tutto invariato: in Italia rimangono i toponimi ideati dal Ceretti, in Usa quelli di Atlantic City e nel resto d’Europa quelli di Parigi, Londra, Berlino, ecc…).

L’edizione originale nasce invece nel 1906 su un brevetto statunitense del 1904 di Elizabeth Magie: la donna creò il gioco a scopo educativo ma la sua diffusione avvenne prevalentemente per copia a mano del gioco. Ciò ha fatto sì che negli anni ne vennero sviluppate numerose e diverse versioni, diventando un vero e proprio “folk game” nonostante le vendite dell’originale fossero molto basse. Mrs Magie nel 1921 introduce nuove regole ottenendo un nuovo brevetto sino al 1924 e il gioco inizia ad essere chiamato Auction Monopoly o semplicemente Monopoly: successvamente si alternarono nuove edizioni con nuove regole e nuove brevetti sino a che l’ingegnere disoccupato Charles Darrow produce una versione rivisitata del gioco con nuove regole e una nuova plancia. L’ingegnere ne produrrà 5mila copie in modo casalingo: le copie vengono vendute talmente velocemente che la casa editrice Parker Brothers ne compra i diritti e, nel 1935, fa uscire il Monopoly nella versione che conosciamo noi oggi.

facebook messaggio padre chiara massacrata di botte

Chiara massacrata di botte, sconto di pena al fidanzato: lo sfogo del padre su Facebook

alaska elio germano, alaska film, alaska film elio germano, alaska trailer, elio germano al cinema, elio germano film 2015, elio germano nuovo film,

Film in uscita novembre 2015: Elio Germano al cinema con ‘Alaska’, trama e trailer