in ,

50 sfumature di grigio, 5 segreti sul film che forse ancora non conoscete

Successo editoriale prima e cinematografico poi, 50 sfumature di grigio è stato uno dei film più attesi e amati del 2015: in attesa della messa in onda su Canale 5 il 25 Gennaio, ecco 5 segreti di cui probabilmente non eravate ancora a conoscenza.

1- Come oramai tutti sanno, la trilogia di “50 sfumature” è scritta da E. L. James, ma quanti di voi conoscono il titolo originario? Inizialmente, il romanzo voleva essere una fan fiction di Twilight e prendeva il titolo di “Master of the Universe”: dopo varie segnalazioni, dovute al contenuto molto simile alla serie da cui prendeva spunto, l’autrice decise di riscrivere tutto da capo e dividere il suo lavoro in 3 parti. I romanzi diventarono così famosi in tutto il mondo tanto da rendere necessaria la trasposizione cinematografica.

2- La regia era stata proposta ad Anjelina Jolie: la moglie di Brad Pitt declinò però l’offerta perché non interessata e l’incarico passò quindi a Sam Taylor-Wood che nel sequel del film, previsto in uscita per S.Valentino 2017, verrà sostituito da James Foley.

3- Per il ruolo di Christian Grey furono presi in considerazione numerosi nomi, da Ryan Gosling a Charlie Hunnam: ciò che forse non sapete, però, è che prima di affidare il ruolo a Jamie Dornan, si pensò al figlio di un celebre attore. Parliamo di Scott Eastwood, figlio di Clint: il ragazzo declinò però l’offerta dichiarando che il film “richiedeva una piena nudità frontale, inoltre c’erano altre cose del personaggio che non erano nelle mie corde”.

4- Anche per interpretare il ruolo di Anastasia Steele vennero prese in considerazione numerose attrici, da Elizabeth Olsen a Emilia Clarke: la famosa “Daenerys Targaryen” de “Il Trono di Spade”, però, rifiutò spiegando “Ho rifiutato per le scene di nudo: non voglio che mi si etichetti così“.

5- Non esiste una versione unica del film, ciò che avete visto al cinema e/o vedrete in tv non è la versione integrale di “50 sfumature di grigio”: nel DVD è contenuta infatti la versione più “spinta” della pellicola.

Australian Open, risultati aggiornati: Federer ai quarti, battuto Goffin

Mika e il legame con sua madre

L’Arena Giletti, Mika: dal rapporto con la madre al cartellone per il concerto di Firenze