in

50 Sfumature di grigio: Lucy Hale esclusa per colpa del suo viso

Non sono bastati mesi e mesi di rumors intorno al presunto cast di “Cinquanta sfumature di grigio”. Adesso tocca infatti al gossip sugli esclusi, tutti quegli attori che in qualche modo hanno tentato invano di entrare a far parte di quel cast. Tra questi Charlie Hunnam, Ian Somerhalder e Lucy Hale. Quest’ultima, nota per il ruolo di Aria in “Pretty Little Liars”, sarebbe infatti stata scartata su due piedi dai filmakers, i quali non avrebbero apprezzato il meraviglioso viso dell’attrice…

50 sfumature di grigio ana steele

La giovane Lucy Hale ha rivelato che il suo provino per la parte di Anastacia Steele in “Cinquanta sfumature di grigio” non ha avuto l’esito sperato: “Dopo aver fatto il provino, la produzione mi ha detto che non mi avrebbero preso, sopratutto a causa della mia faccia”, ha raccontato l’attrice in un’intervista. Cosa ha di tanto sbagliato il volto della Hale? Stando alle parole dell’attrice, la produzione di “Cinquanta sfumature di grigio” lo avrebbe giudicato “troppo poco sensuale” e inadatto all’audace Anastacia.

Il problema è che ho un viso da bambina, troppo infantile e poco sensuale. Secondo gli addetti del casting per il pubblico sarebbe stato strano vederlo in un contesto come quello di ’50 sfumature di grigio'”, ha spiegato l’attrice Lucy Hale. L’occasione di far parte di un cast ambito come quello di “Cinquanta sfumature di grigio” è sfumata non soltanto per lei: anche Ian Somerhalder, amatissimo Damon in “The Vampire Diaries”, avrebbe infatti partecipato ai casting e qui sarebbe stato scartato senza un apparente motivo. Forse troppo sensuale, anche per Christian Grey?

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Strootman torna dai giallorossi

Ultimissime Roma calcio: Strootman presto potrebbe allenarsi con i giallorossi

Loris Gozi lettera anonima

Roberta Ragusa news, Pomeriggio 5: Loris Gozi riceve un’altra lettera anonima