in

50 Sfumature di grigio, per Jamie Dornan e Dakota Johnson un futuro nel cinema

Sconosciuti dai più, Jamie Dornan e Dakota Johnson si apprestano a diventare i grandi protagonisti della prossima stagione cinematografica: la coppia di attori sarà infatti protagonista sul grande schermo nella pellicola “Cinquanta sfumature di grigio”. In attesa di scoprire le loro inedite doti al cinema, Jamie e Dakota hanno reso noti quelli che saranno i loro futuri impegni cinematografici perché, dopo l’esperienza sul set di “Cinquanta sfumature di grigio”, la popolarità è già cosa assicurata!

dornan protagonista 50 sfumature di grigio

Proposte a gogò per il bellissimo Jamie Dornan. L’attore irlandese vestirà i panni dello spietato serial killer Paul Spector nella seconda stagione di “The Fall”, la serie tv di cui è protagonista. Inoltre, pare che Dornan sia stato di recente contattato dal regista John Wells per il ruolo da protagonista nel suo prossimo film. L’attore, al fianco di Bradley Cooper, vestirà i panni di un coraggioso chef che, insieme ad alcuni talentuosi colleghi come Uma Thurman, Emma Thompson, Lily James, Omar Sy, Daniel Bruhl, Sienna Miller, metterà su una squadra di cuochi per aprire il miglior ristorante di sempre.

Progetti importanti anche per la giovane Dakota Johson, figlia di Melanie Griffith e protagonista in “Cinquanta sfumature di grigio” nelle vesti di Anastacia Steele. L’attrice sarà l’indimenticata Jane Birkin nel film “La piscina”, remake dell’omonima pellicola del 1969 con Alain Delon e Romy Schneider. La Johnson sarà poi al cinema in “Cymbeline”, in programma al prossimo Festival di Venezia, e nel cast “Black Mass”, insieme a Johnny Depp.

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

progetto panchina urbana Napoli 2014

Orti (e aiuole) urbane: a Napoli al posto dei rifiuti arriva la “pancaiuola”

Startup e commercio online: investimenti da record in Europa, ma l’Italia?