in ,

50 Sfumature di Nero, James Foley alla regia: ecco perché sarà migliore della Wood di 50 Sfumature di grigio

“50 sfumature di nero” è il sequel di “50 sfumature di grigio”, due pellicole tratte dalla fortunata trilogia realizzata dalla scrittrice James: l’artista britannica, infatti, con i suoi romanzi ha conquistato milioni di fan in tutto il mondo e, successivamente, ha invaso il mondo cinematografico. Queste pellicole, prodotte dalla “Universal Pictures”, hanno consentito a Jamie Dornan e Dakota Johnson di affermarsi come attori ottenendo, nonostante tutto, pareri contrastanti in merito. I due prodotti cinematografici, comunque, presentano delle sostanziali differenze: la più importante è il cambio di regia considerato che “50 sfumature di grigio” ha visto la presenza, dietro la macchina da presa, di Sam Taylor-Wood, mentre per il sequel “50 sfumature di nero” il ruolo di regista è stato affidato a James Foley.

Perché questo cambio di programma? Beh, come è ormai arci-noto a tutti, la fase di produzione di “50 sfumature di grigio” ha emulato, in parte, la storia del “Titanic”: una nave in mare aperto, a far fronte a una tempesta burrascosa che, per fortuna, è riuscita a salvarsi differentemente dalla vera storia britannica. Tranquilli, è solo un parallelo, un paragone quasi forzato; in tutta sincerità, però, alzi la mano chi non ricorda le polemiche “pre” e “post” “50 sfumature di grigio” tra la scrittrice James e la regista Taylor-Wood: differenze fin troppo evidenti tra romanzo e prodotto cinematografico, nervi tesi anche sul set e a risentirne sono stati, in primis, Jamie Dornan e Dakota Johnson che, inizialmente, ci hanno messo più di qualche ciak per provare a entrare in sintonia.

Partendo da questi ricordi di lavoro da parte dell’ex regista di “50 sfumature di grigio” ci sentiamo in diritto di affermare come, piuttosto, la scelta di affidare il comando della regia a James Foley sarà una scelta azzeccata: il primo mese e mezzo di riprese è scivolato via e, fin qui, da Vancouver, zona in cui stanno avendo vita i ciak di “50 sfumature di nero”, si sono ricevute solo notizie di un’atmosfera rilassata. Anche Dakota Johnson e Jamie Dornan sembrano beneficiare dell’aria nuova che si respira sul set: i due, rispettivamente Anastasia Steele e Christian Grey, si stanno divertendo a girare per le vie della città canadese e, inoltre, sembrano aver trovato la giusta sintonia. Questo non è altro che un buon motivo per sperare di vedere un “50 sfumature di nero” capace di conquistare anche quella fetta di spettatori che, dopo aver letto il romanzo della James, è rimasta delusa dalla realizzazione cinematografica.

raid gas tossici n siria

Siria, nuovo raid aereo Usa: ucciso portavoce al Qaeda

Un Medico in famiglia 10

Un Medico in Famiglia 10 anticipazioni: Ciccio Martini torna in pianta stabile