in

50 sfumature di nero, Jamie Dornan e Dakota Johnson litigano con la produzione?

Gira voce che gli amati protagonisti di “50 sfumature di grigio” siano ai ferri corti con i produttori cinematografici della Universal Pictures per questioni economiche riguardanti il cachet del sequel del primo riuscitissimo film. E’ stato il Franchise Herald a pubblicare la testimonianza di una fonte, in realtà non molto attendibile, secondo cui i protagonisti Jamie Dornan e Dakota Johnson starebbero chiedendo una cifra astronomica per girare “50 sfumature di nero”.

<<Tutto quello che c’è da sapere su “50 sfumature di grigio”>>

“Il problema è che stanno chiedendo una cifra spaventosa: vogliono almeno 20 milioni di dollari ciascuno, più una percentuale sull’incasso del film” affermerebbe la fonte, riportata anche da OK Magazine. Peccato però che senza i due attori hollywoodiani non ci sarebbe nessun seguito e pare scontato dunque che, in un modo o nell’altro, bisognerebbe scendere a compromessi.

<<Niente scene di nudo per Jamie Dornan in “50 sfumature di nero”>>

C’è forse il rischio che “50 sfumature di nero” non veda mai la luce a causa delle pretese stratosferiche di Dornan e della Johnson? A quanto pare no, i fan della fortunata trilogia di E. L. James possono dormire sogni tranquilli. Salvo complicazioni, le riprese prenderanno il via nel primo trimestre del 2016 e il film potrebbe arrivare nelle sale già a febbraio 2017.

Halloween 2015: 3 feste da urlo a Roma, Rimini e Venezia

Caltanissetta studente bufale

Caltanissetta, studente guadagna scrivendo bufale razziste sul web: fermato dalla polizia postale