in

50 Sfumature, in pericolo la vita di Charlie Hunnam

Da quando la scrittrice E.L. James e la produzione lo hanno scelto per l’ambito ruolo di Christian Grey, la vita di Charlie Hunnam è cambiata. In un sol colpo, il bel attore di “Pacific Rim” è passato ad essere il più contestato del cinema internazionale. I motivi sono più che chiari: nulla di personale nei confronti di Hunnam, ma i fans della trilogia “Cinquanta Sfumature” si sarebbero aspettati un attore più noto per il ruolo dell’audace ed intrigante Christian Grey.

Charlie Hunnam

Pare che, di recente, le contestazioni si siano tradotte senza mezzi termini in minacce nei confronti di Charlie Hunnam, tanto che l’attore ormai non farebbe più a meno di un bodyguard. In particolare, in occasione della premiere di “Sons of Anarchy” a Los Angeles, sarebbero state raddoppiate le misure di sicurezza proprio per tutelare Charlie Hunnam da eventuali malintenzionati, essendo l’attore tra gli ospiti d’onore della serata.

Intanto, non si ferma la petizione online contro Charlie Hunnam e Dakota Johnson, protagonista femminile nei panni di Anastacia Steele. La raccolta firme è stata lanciata a pochi giorni dall’annuncio del cast con l’intento di convincere la produzione a sostituire i due attori con i più noti Matt Bomer e Alexis Bledel. Bomer era infatti tra i quotati per il ruolo di Grey, insieme a Ryan Gosling e Iam Somerhalder.

Seguici sul nostro canale Telegram

paolo ruffini

Stasera in diretta Tv: Squadra antimafia 5, Colorado e Piazza Pulita

Juventus-Verona: la strana esultanza di Fabrizio Cacciatore (video)