in

7 città dove mangiare vegetariano e vegan in Europa

Mangiare vegetariano o vegano sta diventando sempre più una moda e sono molti gli chef che negli ultimi anni si sono avvicinati a questo tipo di cucina. Ecco allora 7 città dove poter gustare prelibatezze che non contemplino carne, uova o latticini.

Londra: la capitale inglese si conferma una delle mete ambite per chi ama mangiare vegetariano o vegano. Risulta infatti una delle metropoli più all’avanguardia in questo campo. Green Note, ad esempio è uno dei locali più quotati.

Parigi: anche la capitale francese non è da meno in questo campo. Un’altra meta da aggiungere in caso vogliate fare una vacanza nei dintorni della metropoli. LA cantina Sol Semilla è uno dei locali più ricercati da loro che hanno voglia di uno spuntino vegetariano o vegano.

Roma: anche la città eterna ha abbracciato da tempo la cucina vegetariana e vegana. Non solo pasta col guanciale e ossobuco, ma veri e propri menù vegetali e vegani, uno dei locali in cui gustare le migliori prelibatezze è il ristorante e bistrot La Capra Campa.

Bologna: e rimanendo in Italia, non si può non citare questa città. Anche qui stanno nascendo diversi ristoranti e locali a tema vegetariano e vegano. Uno dei più conosciuti si chiama, appunto Clorofilla, attivo ormai dal 1984, un luogo per veri intenditori.

Madrid: anche in spagna la cucina vegetariana e vegana si fa sentire. Uno dei ristoranti più quotati per chi ama mangiare vegetariano e vegano è senz’altro Artemisia Huertas, situato proprio nei pressi del centro città.

Amsterdam: anche qui i ristoranti vegetariani e vegani non mancano. L’Olanda, infatti, riserva un sacco di sorprese che tutti conosciamo, ma oltre a queste, sono presenti diversi locali nei quali mangiare vegetariano e vegano, uno di questo, molto conosciuto, si chiama De Bolhoed.

Vico Morcote: non poteva essere da meno anche la Svizzera. In un piccolo comune del Canton Ticino, al confine con l’Italia esiste un ristorante in cui è possibile gustare cibi vegetariani e vegani chiamato Osteria Lugano.

Photo Credit: Anna Shepulova/Shutterstock.com

che tempo che fa

Film in uscita febbraio 2016: Fabio De Luigi all’esordio da regista con Tiramisù, trama e il trailer

Neffa, “Sogni e nostalgia” testo Sanremo 2016: il racconto della gioiosa assurdità dell’esistenza