in

7 cose che impari viaggiando e che ti insegnano a (con)vivere

La vita di tutti i giorni pone le persone di fronte a delle prove, dalle quali, qualunque sia il risultato, se ne esce con un bagaglio personale più ricco. Chi ama viaggiare è sicuramente abituato ad affrontare una sfida dietro l’altra, pur sapendo che dopo ogni delusione vi è un porto sicuro in cui approdare, una città che regala mille soddisfazioni o una spiaggia bellissima sulla quale rilassarsi e non pensare più a nulla. Ci sono cose, infatti, che si imparano solo viaggiando e che insegnano a (con)vivere.

1) Contare su se stessi: dall’altra parte del mondo, preso da una irrefrenabile voglia di scoprire il mondo, il viaggiatore sa che non deve arrendersi, qualunque cosa accada. Lontano dalle persone care, l’unica soluzione è contare sulle proprie forze per risolvere i piccoli o i grandi problemi.

2) Aprire la propria mente: ogni volta che si viaggia si entra in contatto con una cultura diversa o con uno stile di vita che non rispecchia le proprie abitudini. Non ci si potrebbe guardare intorno meravigliandosi delle belle cose che il paese ospitante ha da offrire, se la propria mente non fosse abbastanza aperta da voler conoscere e apprezzare le differenze.

3) Il rispetto per gli altri: prima di partire, soprattutto se la destinazione è una meta in cui, si sa, la cultura è nettamente diversa dalla propria, è una buona cosa informarsi sul paese ospitante, così da non agire in modi che potrebbero infastidire i locali. Del resto, il viaggiatore è un ospite a casa sua.

4) Dissociarsi da chi segue la massa: in questo caso, un semplice esempio è sufficiente per spiegare il concetto. “Prendersela con tutti i musulmani per il terrorismo è come prendersela con tutti i musicisti per Gigi d’Alessio”.

5) Il mondo non è poi così pauroso: quando tutti i giorni si viene bombardati da terribili notizie che non fanno altro che alimentare la paura verso lo straniero, è difficile pensare a come il mondo possa essere accogliente. Viaggiare e vedere con i propri occhi cosa accade all’estero è l’unico modo per capirlo e sconfiggere la paura.

6) Non siamo tutti uguali, siamo tutti diversi, ma è questo il bello: il razzismo è una piaga sociale, ma non è sostenendo che tutti siano uguali che si risolve il problema. Infatti, tutti sono diversi, che si tratti di interessi, di nazionalità, di capacità economiche piuttosto che di istruzione. Quando si viaggia si impara a convivere con le differenze degli altri, rispettandole.

7) Imparare davvero una lingua straniera: le regole grammaticali e le conversazioni con il compagno di banco non avrebbero senso di esistere se non si mettesse davvero in pratica quanto imparato. Viaggiare è quindi il miglior modo per approfondire la conoscenza di una lingua straniera.

Sassuolo Roma probabili formazioni

Sassuolo – Roma probabili formazioni e ultime news, 10a giornata Serie A

fabrizio corona sequestrata casa milanese

Fabrizio Corona, news sul figlio Carlos: ecco chi si sta occupando di lui