in

7 giardini bellissimi da visitare in Italia: da Boboli al Museo della Rosa Antica

L’Italia non è solo un paese ricco di storia, cultura e tradizioni, ma anche di paesaggi e monumenti che la rendono attraente in tutto il mondo. Inoltre, il bel paese vanta una serie numerosa di giardini dove un tempo conti, duchi, marchesi e re passeggiavano e dai quali poeti, pittori e artisti hanno tratto ispirazione per le loro opere. Ecco allora 7 giardini bellissimi da visitare in Italia.

Giardini di Boboli: si tratta di uno storico parco di Firenze. In principio nacque come giardino granducale di Palazzo Pitti, ora è un vero e proprio museo a cielo aperto che ogni anno riceve visite da oltre 800 mila turisti.

Villa Carlotta: si trova sulle rive del Lago di Como, di fronte a Bellagio. Il giardino riflette uno stile puramente settecentesco formato da balaustre, fontane e aiuole. Un evento, in particolare, richiama ogni anno migliaia di turisti da tutto il mondo ed è la fioritura delle azzalee.

Reggia di Venaria Reale: è stata dichiarata patrimonio dell’umanità UNESCO nel 1997. Il frutteto raggiunge i 10 ettari di dimensione ed è suddiviso in Parco Alto, Parco Basso e Asse Centrale. I giardini sono anche la residenza di Carlo Emanuele II di Savoia.

Giardini Hanbury: questo luogo prende il nome dal fondatore Thomas Hanbury e si trova a Ventimiglia, al confine con la Francia. Il giardino è in sé un percorso sia naturalistico sia didattico. Il suo fondatore, infatti, lo trasformò in giardino botanico e da campo di studio per moltissime varietà naturali. Un posto che non ha eguali al mondo.

Museo della Rosa Antica: situata a Montagnana di Serramazzoni, in provincia di Modena, è un giardino recuperato. I suoi 43 ettari di colline situate nella provincia modenese sono ora un unico grande museo al cui interno sono presenti più di 3600 esemplari di rose suddivise in almeno 750 varietà.

Giardini della Landriana: situato a circa quaranta chilometri da Roma, questo luogo è molto recente rispetto agli altri. Costruito negli anni ’60, la sua storia è degna di un film: a seguito dello sbarco di Anzio, Lavinia Taverna, marchesa, ricevette una busta di semi poco dopo l’acquisto del terreno da parte di una sua casa amica. Dopo i primi buoni risultati occorsi dopo la semina, la marchesa si spinse oltre e oggi è possibile ammirare un giardino con tantissime varietà floreali.

Villa San Michele: si tratta di uno dei luoghi da visitare almeno una volta nella vita. La sua posizione, infatti, offre uno splendido scorcio del Golfo di Napoli. Fino al 1907 venne acquistata e presa in custodia dallo scrittore svedese Alex Munthe. È possibile osservare, al suo interno, uno degli esemplari di piante più rari al mondo e che cresce solo in alcune zone del mediterraneo: la Kochia Saxicola.

Photo Credit: PisaPhotography/Shutterstock.com

viaggiare auto bambini

Seggiolini auto per bambini: come viaggiare sicuri

Atalanta Inter video gol

Atalanta – Milan 2-1 highlights, sintesi e video gol Serie A