in

7 strumenti essenziali che ogni startup può permettersi

Avviare una startup può essere un’impresa ardua, specialmente se crediamo di non possedere gli strumenti adatti per dare vita alla nostra idea innovativa. Ad ostacolarci potrebbe essere in primo luogo il budget, quanti soldi abbiamo e quanti dobbiamo spenderne per poter mettere il primo piede fuori dalla porta di casa. Take it easy, perchè ecco in arrivo 7 consigli, proposti da Entrepenuer.com,  per gestire al meglio la vostra startup.

1. Web Design.

Certo, un buon sito web è il vostro primo veicolo di contatto con il pubblico, la prima impressione; ed è per questo che un buon web designer è fondamentale. Ma capita di non potere permetterselo, troppo costoso, troppi soldi. Ed allora ecco in soccorso Wix, il sito che vi fornisce migliaia di templates gratuiti per creare il vostro sito web su misura, e stupire il pubblico con la vostra creatività.

2. Staff.

Ok, siete agli inizi e non avrete certo le risorse per pagare personale, full time o part time che sia. Ma quello che è certo è che abbiate bisogno di esperti nei diversi settori per poter costruire delle solide basi alla vostra attività. Grazie a UpWork potrete “noleggiare” esperti free lance in diversi campi, dagli editor writer, a sviluppatori di dispositivi mobili, ad incaricati del customer service.

3. Project Management.

Perfetto, ora che avete assemblato il vostro staff non vi resta che mettervi al lavoro. Fondamentale sarà valutare e controllare la produttività dei vostri collaboratori. Certo, la distanza virtuale non faciliterà il compito, ma dovete chiedere il massimo ai vostri job – mate se volete far crescere la vostra attività. Wrike fornisce un posto virtuale dove potersi incontrare, collaborate, discutere e condividere documenti, offrendo anche un servizio di project management in grado di tracciare il tempo, creare dei compiti e monitorare ruoli e responsabilità.

4. Pubblicità.

Ora che la vostra squadra è formata, e avete tutto sotto controllo è arrivato il momento di farvi conoscere al grande pubblico. Una campagna pubblicitaria può avere un costo molto elevato. Clickbooth offre un servizio che farà la differenza ad un costo notevolmente ridotto. Grazio al modello Cost Per Action pagherete soltanto ad ogni azione effettuata.

5. Content Marketing.

Ora è arrivato il momento di acquisire visibilità. Ciò che il vostro sito web dovrà essere posizionato in alto nei risultati di ricerca sul web. Per 49 dollari al mese Searchmetrics vi permette di analizzare il vostro ranking nei risultati di ricerca, e altri strumenti per poter indirizzare la vostra strategia di mercato.

6. Metodi di pagamento.

Più saranno gli strumenti di pagamento di cui disponete, più sarà alta la probabilità di ricevere un ordine ed essere pagati immediatamente. PayFirma è lo strumento che accetta qualsiasi tipo di pagamento, da qualsiasi dispositivo.

7. Referenze.

Ora vi manca solo una cosa: dei feedback positivi. Ottenere delle buone referenze è cosa da non sottovalutare. Con ReferralCandy grazie al modello di refer – a – friend sarà possibile collegare i diversi clienti tra di loro, in modo che questi, una volta scritta la loro recensione, invitino gli amici al vostro store, creando così una catena di referenze che aumenterà la vostra clientela.

 

 

Uomini e Donne gossip: Alessia Messina con Alessandra dopo Temptation Island 2

l'onore e il rispetto 5 anticipazioni

L’Onore e Il Rispetto 5: anticipazioni, trama e cast