in

8 Marzo, ecco perché ricorre la Festa della donna

Oggi, 8 marzo 2019, si celebra la Festa della donna. Sembra quasi una contraddizione. Le pagine della cronaca italiana, e non solo, sono pieni di femminicidi. Una parola che solo a sentirla o a pronunciarla fa venire i brividi. Purtroppo ogni giorno moltissime donne vengono uccise senza un reale motivo, ma solo perché un uomo crede di averne il diritto. Una piaga della nostra società che deve essere curata alla base. Bisogna insegnare ai nostri figli il rispetto verso ogni essere umano a prescindere e solo allora si potrà festeggiare davvero la Festa della donna. Oggi purtroppo questa festa, perdendo il suo significato originale, sta diventando sempre più una festa di tipo commerciale. Bisogna quindi fermarsi un attimo e ricordare perché è stata istituita.

“Essere donna è così affascinante. È un’avventura che richiede un tale coraggio, una sfida, che non finisce mai.” (Oriana Fallaci)

Perché si festeggia la festa della donna?

La Giornata internazionale della donna ricorre l’8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in quasi tutte le parti del mondo. L’idea di una giornata internazionale della donna nasce nel febbraio del 1909 negli Stati Uniti, su iniziativa del Partito socialista americano. L’anno seguente, nel 1910, la proposta venne raccolta da Clara Zetkin a Copenaghen, durante la Conferenza internazionale delle donne socialiste. La data dell’8 marzo venne scelta soltanto durante la Seconda conferenza delle donne comuniste svoltasi a Mosca nel 1921, prima si celebrava in date differenti in tutto il mondo. Nel settembre del 1944, si creò a Roma l’UDI, Unione Donne in Italia, e fu l’UDI a prendere l’iniziativa di celebrare, l’8 marzo 1945, la prima giornata della donna nelle zone dell’Italia libera. Perché l’Italia usa come simbolo la mimosa? La scelta dei fiori gialli della mimosa risale invece al 1946: le organizzatrici delle celebrazioni a Roma cercavano infatti un fiore che fosse di stagione e costasse poco. Questa è la versione storica, ma la tradizione associa questa data ad un falso storico. Alcune tradizioni fanno riferimento, infatti, ad un episodio drammatico accaduto negli Stati Uniti, nel 1857, quando alcune operaie, chiuse in fabbrica dal padrone perché non partecipassero a uno sciopero, persero la vita a causa di un incendio. Tutto questo però è solo tradizione.

” La donna è stata bloccata per secoli. Quando ha accesso alla cultura è come un’affamata. E il cibo è molto più utile a chi è affamato rispetto a chi è già saturo.” (Rita Levi Montalcini)

La festa della donna 2019 celebrata in Quirinale

Il presidente Mattarella ha celebrato la Giornata internazionale della donna al Quirinale, che per l’occasione è stato completamente addobbato con i fiori di mimosa. Inoltre oggi, 8 marzo 2019, il cambio della guardia è stato tutto al femminile, con il picchetto d’onore affidato alle donne dei Lancieri di Montebello. Mattarella ha tenuto un lungo discorso con il quale ha toccato diversi punti importanti legati alla figura della donna. Il presidente ha commentato così il ruolo della donna nella società :«Fare gli auguri alle donne, in realtà, vuol dire rivolgerli all’intera comunità nazionale. Perché la componente femminile è parte, oltre che essenziale, decisiva della nostra società. Per questo, l’8 marzo si celebrano valori di fondo della nostra vita in comune. Valori che recano il segno delle conquiste realizzate, spesso con fatica e tra molte difficoltà, dalle donne stesse. La condizione femminile è uno di quegli elementi che attestano il grado di civiltà raggiunto da un Paese». Poi si è pronunciato anche sulla schiavitù sessuale dichiarando: «Stroncare il traffico è compito delle forze di polizia, dei magistrati, delle istituzioni nazionali e degli organismi internazionali, tutta la società civile è chiamata a fare la propria parte, agendo con responsabilità e coerenza morale. Nessuno può restare indifferente». Un discorso importante quello del presidente Sergio Mattarella nel giorno della Festa della donna, un discorso che tutti si augurano sia di buon auspicio per un imminente cambiamento.

Leggi anche –> Trenitalia, caramella omaggio per la Festa delle Donne: regalo irrisorio e discriminante, scoppia la polemica

Mamma 23enne sorpresa a vendere i suoi figli: «Erano un ostacolo per uscire con gli uomini!»

Elisabetta Canalis Instagram, fisico di marmo e abbronzatura da fare invidia: cartoline sexy dalle Bahamas (FOTO)