in ,

8 Marzo, violenza sulle donne in calo; Mattarella: “Sono il motore della società”

Nel giorno in cui si festeggia la Giornata Internazionale della Donna, il Viminale ha fatto conoscere quelle che sono le statistiche e i dati dell’ultimo periodo in merito alla violenza e ai reati sul gentil sesso. Secondo quanto riportano i dati, nell’ultimo anno sarebbero in calo femminicidi e violenze varie perpetuate ai danni delle donne: gli omicidi con vittime di sesso femminile sono stati 137, registrando un calo del 22,6%, di cui 102 in ambito familiare (-16,3%). In calo anche gli atti persecutori da parte di stalker, mentre aumentano gli allontanamenti del partner violento.

Una buona notizia dunque in questo 8 Marzo: tutti i reati con vittime donne sono in diminuzione. Come ha ben dichiarato il ministro dell’Interno Angelino Alfano, commentando i dati emanati dal Quirinale, “ancora c’è da lavorare e nessuno deve girare la testa dall’altra parte. Le buone leggi sullo stalking e sulla violenza di genere hanno prodotto ottimi risultati. La battaglia non è ancora vinta, ma tantissime donne coraggiose, nell’ultimo anno, hanno potuto allontanare da casa i mariti violenti e hanno avuto il coraggio di denunciare sentendosi più protette dalle nuove leggi”.

Intanto, un omaggio alle donne è venuto anche dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella che, in occasione della cerimonia per la Giornata internazionale della Donna, ha speso parole di elogio per le donne italiane su cui “grava il peso maggiore della crisi economica”. Il Presidente della Repubblica ha poi sottolineato come, ancora oggi, sia difficile per le donne conciliare lavoro e famiglia, ricordando però che “sono loro il motore della società e che senza di loro l’Italia sarebbe più povera e più ingiusta”.

festa donna 2015 attrici cinema

Festa della donna 2015: il mondo del cinema nel ruolo di ogni giorno

Udinese – Torino ultimissime: staffetta Martinez – Quagliarella in avanti?