in

A Bologna un progetto per l’inclusione digitale delle fasce deboli

Pescarola, alla periferia di Bologna, ha messo in piedi un interessante progetto per superare il “digital divide” dei suoi residenti. Si chiama “Pescarola online”, e prevede corsi di alfabetizzazione informatica e una postazione Internet gratuiti, che saranno messi a disposizione delle fasce più deboli della popolazione.

computer-e1351100046631

Realizzato dal Coordinamento volontariato Lame (CvL) con il sostegno dell’Associazione Informatici Senza Frontiere e con il finanziamento dell’Agenda Digitale del Comune di Bologna, il progetto vuole valorizzare il concetto di Internet come diritto e favorirne l’utilizzo soprattutto a stranieri,  disoccupati, casalinghe, persone a basso reddito e ragazzi a rischio di esclusione sociale.

La postazione informatica e l’Internet point gratuiti di via Agucchi saranno a disposizione di tutti i cittadini. I due corsi invece, sia quello di alfabetizzazione informatica per adulti sia quello di comunicazione digitale per ragazzi, sono stati pensati al fine di promuovere la formazione continua (in particolare di chi ha un basso livello di istruzione) e per diffondere un uso più responsabile dei social network tra gli adolescenti.

“Pescarola online” si rivolge soprattutto a chi abita negli alloggi di edilizia residenziale pubblica compresi tra le vie Agucchi e Zanardi (circa 500 persone). Sono stati proprio alcuni di questi cittadini a chiedere, durante un’assemblea pubblica tra i residenti e il Coordinamento volontariato Lame, l’attivazione di un corso di informatica e la realizzazione di un Internet point. Richiesta sostenuta anche da alcune donne straniere che, non avendo dimestichezza con il mondo del web, si sono trovati in difficoltà nel momento in cui hanno dovuto iscrivere i propri figli a scuola attraverso la procedura online stabilita dal ministero dell’Istruzione.

Il progetto si inserisce all’interno dell’iniziativa più ampia “Cittadini di Pescarola: periferia che si fa borgo”, nata con l’obiettivo di migliorare le relazioni di buon vicinato all’interno del comparto di edilizia residenziale pubblica compreso tra via Agucchi e Zanardi a Bologna. Per saperne di più, visita il blog dei Cittadini di Pescarola.

(fonte: www.bandieragialla.it)

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Sienna Miller dopo il tradimento e il Tabloidgate: “Io e Jude ci abbiamo riprovato”

Anticipazioni “Bella più di prima” La5, ospite della prima puntata sarà Barbara d’Urso