in

A Le Iene la truffa della Revolution Service di Milano

Un’agenzia per il lavoro improvvisata, senza alcuna autorizzazione per l’intermediazione nel mercato del lavoro. E, soprattutto, senza alcuna finalità, se non quella di truffare gli ignari clienti della somma di 75 euro.

L’attività della Revolution Service di Milano, agenzia con doppia sede nelle affollatissime via Padova (zona Loreto) e viale Lunigiana (Stazione Centrale), è stata smascherata dal servizio della “iena” Matteo Viviani, andato in onda nel corso della puntata di ieri sera della trasmissione di Italia Uno. Un programma – Le Iene, appunto – che da anni fa venire a galla truffe e truffatori di ogni genere.

cos'è il mercato del lavoro

@dinmeyersnet – Flickr.com

 

Stavolta, dietro il compenso di 75 euro, c’era la promessa di aiutare a cercare un lavoro o un’abitazione a chiunque ne facesse richiesta, contattando prima l’agenzia telefonicamente, poi recandosi presso una delle due sedi.

Lo staff della Revolution Service adescava i propri clienti pubblicando centinaia di annunci (chiaramente finti) sui portali per la ricerca del lavoro in Italia. Inserzioni fittizie che promettevano posti di lavoro come operai, colf o badanti.

Tutto falso. Migliaia le segnalazioni giunte alla redazione de Le Iene da parte di persone che si sono sentite prese in giro, perché mai ricontattate per una vera collocazione o una semplice opportunità professionale.

Ecco come si specula sulle persone in difficoltà…

Pagelle Atalanta-Milan 0-1 27 gennaio 2013

Berlusconi dorme, ecco il video mentre si addormenta