in

A Modena sono i bancari in pensione ad aiutare le famiglie alle prese con la crisi

A Modena la risposta concreta alla crisi si chiama Progetto insieme onlus e vede protagonisti un gruppo di bancari in pensione. Obiettivo? Mettere a disposizione le proprie competenze per aiutare le persone alle prese con mutui e rate difficili da gestire.

colletta alimentare cibo per poveri

Nata nel 2009 dall’incontro di un gruppo di ex professionisti e dirigenti d’azienda in seno alla diocesi di Modena-Nonantola, l’associazione offre gratuitamente il proprio sostegno a chi è in difficoltà attraverso un’analisi dei costi e del bilancio familiare. La filosofia? Provvedere prima alle utenze e al cibo, dopo alle rate e ai prestiti da pagare.

E’ Gaetano Tripoli, membro del consiglio direttivo, a spiegare che in cinque anni sono state aiutate 540 famiglie. A volte è sufficiente una “rieducazione finanziaria”,  partendo dai piccoli gesti quotidiani. Spesso è necessaria un’azione di concertazione per dilazionare i pagamenti con i creditori o fare ricorso al microcredito, che non viene erogato direttamente dall’ente ma è frutto dei fondi della Conferenza Episcopale Italiana o delle diocesi.

Un’opportunità per ripartire, con l’impegno – se possibile – a mantenere la propria parola e trovare onestamente i soldi per pagare.

Ovviamente finanziarie e banche non adorano questo modus operandi. Però l’associazione, grazie agli ex colleghi del settore, è riuscita a ottenere progressivamente sempre più appoggio e a vestire in più di un’occasione il ruolo di mediatore nelle controversie. Oltre a far capire alle persone che non perdono i loro diritti di cittadinanza, anche se minacciati dalle società di recupero crediti.

Per saperne di più, visita il sito ufficiale.

(fonte: Il Fatto Quotidiano; autore dell’immagine principale and+, da Flickr.com)

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

juve patrice evra

Mercato, Juventus: Patrice Evra non ha ancora firmato

blush per le guance

Blush mania per una pelle luminosa