in

A Napoli una mostra “impossibile” di capolavori in digitale

Le opere dei “grandi” della pittura italiana riprodotti in digitale. È questa l’originale idea che ha dato vita ad un progetto espositivo unico nel suo genere. Appuntamento a Napoli al convento di San Domenico Maggiore, dove fino al 21 aprile 2014 sarà possibile visitare “Una mostra impossibile – L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità digitale”.

leonardo da vinci

Ideato e diretto da Renato Parascandolo, con la direzione scientifica di Ferdinando Bologna, il progetto raccoglie ben 117 riproduzioni digitali di dipinti e affreschi di Leonardo, Raffaello e Caravaggio ad altissima risoluzione  e in dimensione reale. Uno spettacolo sensazionale, che grazie alle moderne tecnologie permette allo spettatore di ammirare insieme oltre cento opere in un’unica, grande location.

L’iniziativa nasce proprio dall’idea di rendere fruibili a tutto il mondo i grandi capolavori senza per questo rischiare che le opere in questione siano trafugate o danneggiate durante lo spostamento. Un successo assicurato, al punto che l’esposizione sta girando il mondo da Chicago a Malta.

La mostra, realizzata dall’associazione culturale Polo Pietrasanta in collaborazione con il Ministero dei Beni Culturali e dell’Istruzione e dell’Accademia di Belle Arti, è patrocinata dal Forum delle Culture e promossa dalla Rai e dal Comune di Napoli.

Aperta al pubblico tutti i giorni dalle 10 alle 22, ingresso 5 euro.

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Mirko Vucinic

Mercato, Juventus: Vucinic verso la cessione. In arrivo Menez

sguardo uomo

Milano, ladro non armato fa rapina usando solo lo sguardo