in

A raccontare comincia tu ospiti e anticipazioni stasera 18 aprile 2019

Questa sera, giovedì 18 aprile 2019, torna A raccontare comincia tu, il nuovo programma di Raffaella Carrà in onda su Rai 3. Il programma è giunto già alla sua terza puntata e ha riscosso un grande successo tra il pubblico. Sembra che la Carrà abbia fatto bingo con il suo A raccontare comincia tu, dove incontra e indaga la vita di personaggi famosi.

Nella prima puntata ha incontrato Fiorello che ha parlato soprattutto del suo felice matrimonio, mentre nella seconda puntata è stato il momento di Sophia Loren. La Loren ha raccontato degli inizi della carriera e si è lasciata andare ai ricordi vissuti con Raffaella.

a raccontare comincia tu

leggi anche: “A raccontare comincia tu”: ospiti e anticipazioni puntata 11 aprile 2019

Ospite della terza puntata di A raccontare comincia tu è Riccardo Muti.

Raffaella si è diretta nella casa a Ravenna di Muti per il terzo episodio del suo programma. Una splendida residenza, arredata tra oggetti cari e gli innumerevoli premi vinti in carriera, oltre alle numerose onorificenze e lauree honoris causa.

Riccardo Muti è uno dei direttori d’orchestra più famosi a livello internazionale, la sua è una carriera costellata di numerosi successi e importanti riconoscimenti musicali e accademici. Il maestro Muti racconterà episodi della sua vita privata che trascorre con sua moglie Cristina, i suoi figli e nipoti. Ma non solo parlerà dei momenti più significativi e importanti della sua carriera.

a raccontare comincia tu riccardo muti

leggi anche: Raffaella Carrà, il dolore della conduttrice nel ricordo della malattia del fratello

Chi è Riccardo Muti?

Riccardo Muti nasce a Napoli il 28 luglio del 1941 sotto il segno zodiacale del Leone. Frequenta il liceo classico a Napoli e si diploma con lode al Conservatorio di San Pietro a Majella. Aveva iniziato gli studi di Filosofia a Napoli, ma la passione per la musica è troppo forte così abbandona il corso per studiare composizione e direzione d’orchestra a Milano.

Muti è stato per molti anni il direttore principale e musicale del Maggio Musicale Fiorentino, Philharmonia Orchestra di Londra ed è stato anche il direttore musicale del Teatro alla Scala di Milano. Il maestro ha fondato la “Riccardo Muti Italian Opera Academy”, accademia internazionale dedicata al perfezionamento musicale.

Fabio Fulco a Vieni da me si commuove ricordando il padre: «Volevo fare il medico come lui»

Ylenia Carrisi riappare dopo anni: felice in Florida, la foto con il fratello Yari fa il giro del web