in

A. S. Roma alla ricerca di uno steward per la stagione di calcio 2019-2020: come candidarsi

Sei un appassionato di calcio alla ricerca di un buon impiego? La Roma Calcio è alla ricerca per la stagione 2019-2020 di uno steward per le gare casalinghe presso lo stadio Olimpico. La selezione delle risorse è a cura dell’agenzia per il lavoro Manpower, che sul proprio portale, oggi 5 giugno 2019, ha pubblicato tutto quel che c’è da sapere a riguardo: tipo di lavoro, requisiti e come candidarsi.

A. S. Roma alla ricerca di uno steward di calcio: tutto quel che c’è da sapere

La Manpower, nata per individuare, gestire, sviluppare soluzioni innovative, che migliorino l’efficienza e ottimizzino i processi di business in un mondo del lavoro in continuo cambiamento, è pronta a selezionare, in collaborazione con A.S. Roma, uno steward per la stagione calcistica 2019-2020. L’attività lavorativa si svolgerà presso lo stadio Olimpico della capitale durante i match in casa. Ovviamente tra i requisiti fondamentali vi è la disponibilità a lavorare sia nei giorni feriali che in quelli festivi, tanto in orari diurni quanto serali. Il lavoro consiste in sostanza nel controllo dei titoli di accesso degli spettatori, degli spalti durante la gara, del deflusso degli spettatori e infine del rispetto del regolamento. Per lo svolgimento delle attività, Manpower precisa che è obbligatorio frequentare un corso gratuito, propedeutico all’ottenimento dell’attestato professionale correlato. Quali sono i requisiti minimi necessari? Soltanto due: diploma di licenza media ed età superiore ai 18 anni come previsto dal DM 08/2007. Chi volesse avere maggiori informazioni non deve fare altro che cliccare qui. 

Steward nelle partite di calcio: quanto si guadagna?

In un momento difficile, di forte crisi economica, in cui si registra un forte innalzamento della disoccupazione giovanile, il lavoro dello steward negli stadi si presenta come una buona occasione da cogliere, anche se si tratta perlopiù di un’occupazione part-time e dalla paga non molto alta. Come riporta difatti il sito Money.it lo stipendio di uno steward non è fisso proprio perché dipende dalla società di calcio per la quale siete impiegati: ad esempio per il Torino parliamo di 25€ netti a servizio, mentre per la Juve sono circa 37€ al giorno (per 5 ore di lavoro). Dunque tenendo conto di questo per l’intera stagione calcistica (dalle 20 alle 30 partite l’anno) si può sperare di arrivare ad un massimo di 900/1000 euro. Un modo per arrotondare o comunque per guadagnare qualcosa.

leggi anche l’articolo —> Lavoro dei sogni: pagati per partecipare a feste in spiaggia, la proposta di “Greene King”

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi", “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Serie tv Giugno 2019: tutte le novità in partenza e gli amatissimi ritorni

Marco Carta, fuga romantica in Grecia: ecco chi è il misterioso fidanzato