in

A.s. Roma: il nuovo stadio criticato da Legambiente

La società americana della Roma non sta passando momenti di gioia, dopo le due stagioni deludenti corniciate dalla sconfitta in Coppa Italia contro la Lazio si aggiunge anche il malumore dei tifosi per il calciomercato che stenta a decollare e per un progetto non ancora avviato con l’arrivo in panchina del quarto allenatore in quattro anni.

Inoltre sono sorti dei dubbi anche sulla questione del nuovo stadio che la proprietà americana vorrebbe costruire a Tor di Valle, a sollevare il polverone è Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio che ha rilasciato un comunicato: “Altro che hotel, suites, museo e parcheggio vip, il sondaggio della AS Roma sul nuovo stadio a Tor di Valle strumentalizza la passione dei tifosi per una bella speculazione edilizia”.

As Roma

Alla base delle problematiche per la costruzione del nuovo stadio c’è anche la situazione dei terreni a Tor di Valle, bisogna prima chiedere il permesso alla provincia, la regione ed anche la sovrintendenza nazionale. Infatti come si può notare nel comunicato di Legambiente “sono invece le innumerevoli problematiche per l’area di Tor di Valle, che comprende aree agricole e vincolate non suscettibili di trasformazione urbanistica, se non con un’importante modifica dell’attuale piano regolatore che dovrà passare al vaglio delle Sovrintendenze prima di essere approvato. Non si può continuare a giocare con le passioni dei tifosi.”

42 il film da 94 milioni di dollari, in Italia è distribuito in digital download su iTunes (Video)

Consumi Iva 22%

Risultati Istat: crollano i consumi, il peggior dato dal 1997