in

A scuola di magia, ma davvero!

L’influsso benefico di Hogwarts è sempre vivo

Il fascino del maghetto della scuola di Hogwarts è talmente radicato in tutti i Paesi che ovunque si moltiplicano gli eventi per celebrare o ripercorrere le avventura di Harry Potter e dei suoi amici.

In Italia, oltre alle centinaia di feste private a tema, che ogni anno si tengono tra fan di tutte le età (eh già, perché chi era adolescente all’epoca de La Pietra Filosofale non ha smesso di sognare, nemmeno 22 anni dopo!), si aggiungono degli eventi strutturati nel dettaglio ed organizzati su più giornate.

: I 4 giorni di Magicampus

Proprio come quello di Arcaniversitas, giunto alla quarta edizione, dove, bacchetta di Harry Potter alla mano, i partecipanti si sfidano a colpi di magia, in un’atmosfera che sembra proprio quella della scuola inglese.

Oppure come quello di Magicampus, la cui prima edizione si terrà da giovedì 7 a domenica 10 marzo, presso Monte San Savino, a Gargonza, sulle colline aretine.

Ispirato all’evento gemello Arcaniversitas, Magicampus amplia la platea dei partecipanti: se, infatti, al primo possono partecipare solo i maggiori di 16 anni, a Monte San Savino potranno invece andare tutti coloro che hanno già compiuto 11 anni.

L’idea è infatti quella di ricreare l’ambiente della scuola di Hogwarts, in tutto e per tutto: professori, ricercatori e studenti grandi e studenti piccoli, alle prime armi con la magia.

Una scelta molto originale

Attenzione, però. Non bisogna pensare ad una copia carbone dello scenario descritto nelle pagine dalla Rowling, ma ad un vero e proprio riadattamento dello scenario, in funzione degli scopi della location e degli obiettivi: la formazione dei maghi e il puro divertimento per tutti. Uno spin off in piena regola, insomma.

La Scuola Italiana di Magia e Stregoneria è frequentata da ragazzi di età compresa tra 11 e 17 anni, si chiama Torrebruma ed è suddivisa in quattro storiche Case: Cervomanto, Forteguscio, Lestapiuma e Scorpioscuro. Qui le materie di studio sono le più “classiche”: Pozioni, Incantesimi, Storia della Magia, Cura delle Creature Magiche, Antiche Rune, Trasfigurazione, Difesa contro le Arti Oscure, Babbanologia, Erbologia, Artimanzia e Astronomia.

Ma poiché anche tra i maghi vale il detto mens sana in corpore sano, non possono mancare gli allenamenti di Pugna, lo sport più praticato da tutti i possessori di bacchette Harry Potter.

Ma chi sono gli insegnanti di queste magiche materie? Si tratta di professori noti nel Mondo della Magia per la loro esperienza e per le loro competenze in questo ambito e sono riuniti nel Corpo Docente e nel Senato Accademico di Torrebruma.

Tra i giovani studenti e i più attempati docenti si collocano gli studenti dei corsi più avanzati, ovvero quelli dell’Università di Roccantica, suddivisi, a loro volta, nelle quattro Congreghe: Glauchimaera, Pegargenteus, Rubendraco, Virenhydra.

Personaggi e interpreti

Chiunque, entro il limite dei posti disponibili, può partecipare a questo campus, che durerà ben 4 giorni e 3 notti, da trascorrere all’interno del magico castello e del borgo sottostante (Borgotorvo). Alle lezioni e alle partite a Pugna, si alterneranno molti altri eventi, come giochi, sfide a colpi di bacchette Harry Potter e diversi momenti divertenti.

Si tratta di un gioco di ruolo, nello specifico di un LARP, acronimo di Live Action Role Playing Game: ogni partecipante interpreta un ruolo specifico, che avrà un senso nello svolgimento della storia. Non si tratta di una gara, né di una sfilata e tantomeno di Cosplay: in palio non vi sono premi, ma solo la possibilità di divertirsi e di imparare a stare con gli altri.

Al momento dell’iscrizione, ognuno sceglie il personaggio che vuole interpretare, tra i gruppi a disposizione: Studenti di Torrebruma (riservato ai partecipanti di età tra 11 e 17 anni); Studenti di Roccantica (con età maggiore di 18 anni); Personalità del Mondo Magico (18+); abitanti di Borgotorvo dalla reputazione sinistra (18+).

A questi, si aggiungono, poi, i personaggi speciali, che avranno nel gioco un ruolo particolare e decisivo e per i quali è previsto un casting, per valutare se il partecipante possa essere all’altezza di quello che dovrà svolgere.

Ogni partecipante, sulla base delle indicazioni che riceverà, creerà il proprio personaggio, che, oltre ad essere unico, giocherà un ruolo essenziale nella dinamica del role playing.

Un’altra caratteristica particolare di Magicampus è che non vi sono distinzioni di genere, tra i personaggi: in un sistema di totale parità, ogni ruolo è perfettamente interpretabile da chiunque.

Come trovare un servizio di noleggio auto presso l’aeroporto di Catania

Lindt offerte di lavoro: le posizioni aperte in Italia, opportunità anche per giovani senza esperienza