in

A Treviso vigilantes costringe a spogliare 2 ragazze colte a rubare, poi la violenza

TREVISO – Di ieri la notizia che un vigilantes nigeriano di 41 anni, addetto alla sicurezza di un negozio di abbigliamento del centro di Treviso, è stato arrestato dalla squadra mobile della polizia, con l’accusa di violenza sessuale aggravata nei confronti di tre ragazze. Due delle giovani, una di 18 e l’altra di 16enni, erano state fermate dall’uomo a inizio giugno mentre stavano cercando di rubare una maglietta.

vigilantes arrestato per violenza sesuale

Il fatto si è poi ripetuto ieri, alla presenza anche di un’altra amica. L’addetto alla vigilanza, dopo averle prese con le mani nel sacco, le ha condotte in una stanza sostenendo di volerle perquisire. Le avrebbe quindi “controllate” separatamente una alla volta e avrebbe fatto togliere loro le mutandine. Poi le avrebbe costrette a piegarsi e avrebbe iniziato a toccarle pesantemente nelle parti intime.

Questa la notizia shock delle tre giovani che, tornate a casa, dopo essersi confrontate l’una con le altre, hanno raccontato ai genitori l’accaduto. Erano ancora sconvolte quando si sono rivolte alla polizia. Di li, è scattato l’arresto. Infatti, la procura trevigiana ha raccolto una serie di prove in base alle quali ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare.

EA7: morte e resurrezione

mondiale

Colombia-Uruguay, ottavi di finale Mondiale Brasile 2014: diretta web, aggiornamenti in tempo reale