in ,

Abbigliamento e tute da sci: come scegliere le migliori

La scelta di un buon capo di abbigliamento per lo sci non è così banale come sembra. Anche la semplice decisione di acquistare i completi, costituiti da giacca e pantaloni, o di preferire le tute da sci è importantissima ai fini dell’utilizzo. Per altro, ci sono delle caratteristiche fondamentali che questo tipo di abbigliamento deve avere.

Le qualità imprescindibili delle tute da sci

Che si tratti di giacche, pantaloni o tute da sci, un capo da indossare sulla neve deve avere tre caratteristiche essenziali: ci deve riparare dall’acqua, quindi dovrà essere impermeabile, ma anche traspirante, visto che sulle piste si fa attività fisica e si suda copiosamente; oltre a questo, l’abbigliamento da sci deve essere comodo da indossare. Per le prime due caratteristiche ci si potrà affidare alle indicazioni date dal produttore del tessuto con cui sono fatte le tute da sci e le giacche a vento. Sull’etichetta di ogni singolo capo da sci sono presenti una serie di dati, tra cui la possibilità di resistere al freddo, di ripararci dal vento, ma anche l’impermeabilità e la possibilità di lasciar traspirare il corpo.

La vestibilità dell’abbigliamento da sci

Ciò che non viene indicato su un capo di abbigliamento per lo sci è una certa qual misura della sua vestibilità. Questo perché ognuno ha le proprie preferenze, così come abitudini diverse a seconda dei casi. Per capire se una tuta da sci è veramente comoda, la dovremo indossare, muovendoci e imitando ciò che faremo poi sugli sci: ad esempio, piegandosi in avanti e verificando che in alcune zone, in genere al cavallo e sulle spalle, il capo non stringa e ci segua nei movimenti. Oggi sono disponibili in commercio capi in tessuti tecnici all’avanguardia, che contengono una certa percentuale di materiale elastico, che permettono tutti i movimenti durante lo sci.

Le esigenze personali

Sotto la voce esigenze personali sono comprese tutta una serie di qualità che la tuta da sci, o il completo giacca e pantaloni, dovranno avere per soddisfarci durante la pratica sportiva. A partire dal fatto che alcuni sciatori si recano ogni anno nella medesima stazione sciistica, alcuni sciano solo un paio di volte all’anno, altri invece viaggiano molto e sciano ancora di più. Ovviamente, a seconda della zona in cui ci si reca, cambierà il clima, e quindi anche le richieste che si fanno all’abbigliamento. In più, chi scia solo sporadicamente potrà tranquillamente scendere a compromessi che chi scia ogni fine settimana invernale, invece, non valuterà in alcun modo.

Il budget

Un altro elemento fondamentale per la scelta dell’abbigliamento da sci è il budget a disposizione, visto che in commercio sono disponibili tute e giacche che costano varie migliaia di euro. Ovviamente, ognuno ha la propria disponibilità, in genere è importante riuscire ad acquistare il prodotto migliore possibile con i fondi a disposizione, senza fare troppe rinunce. C’è anche chi predilige la giacca più pantaloni rispetto alla tuta perché i due capi potrebbero essere utilizzati anche in città, cosa che permette di aumentare il budget a disposizione.

Guarda Stupisci Rai 2: anticipazioni, ospiti seconda puntata 19 dicembre 2018

Le 7 migliori auto per neopatentati