in ,

Abbronzatura, 6 falsi miti da sfatare

Esistono tante idee, alcune più o meno giuste ed altre del tutto sbagliate, riguardo la tanto discussa abbronzatura. Nel parlare di tintarella spesso ci si rifà infatti a convinzioni personali, passaparola di amici, chiacchiere di condominio e credenze a cui nemmeno la scorsa generazione crede più. Falsi miti, in due parole, i quali rischiano di compromettere la missione “tintarella” in estate. Ecco la verità, secondo quanto spiegato dalla dermatologa Norma Cameli, responsabile di Dermatologia estetica dell’Istituto dermatologico San Gallicano di Roma.

I falsi miti più comuni sono quelli legati ai solari. Innanzitutto, non è vero che i solari con protezione alta non fanno abbronzatura, in quanto la pelle assume comunque un pò di colore e per di più in maniera più duratura, senza esporre la pelle a rischi. Altra idea diffusa è che è meglio applicare la crema solare prima di andare al mare e mai più durante il giorno; essa va applicata ogni due ore, dopo il bagno e dopo aver sudato. Ma soprattutto, un solare non è per sempre: esso ha infatti una scadenza da rispettare, la quale generalmente non va oltre un anno.

Altro mito legato all’abbronzatura è che il sole eccessivo fa venire le rughe. E’ questo il caso in cui dietro una comune idea si nasconde una verità: l’invecchiamento della pelle è infatti dovuto anche ai raggi del sole, soprattutto sulle zone più esposte come viso e decolleté. Anche sui capelli il sole rischia di avere delle serie conseguenze: un’esposizione diretta e per troppo tempo ne sfavorisce la crescita e favorisce invece la caduta nel periodo autunnale.

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

Riforma pensioni 2016 lavoratori precoci vs Matteo Renzi

Riforma pensioni 2015 ultime novità: il bonus Irpef di 80 euro esclude le pensioni anticipate?

abby leucemia

Abby malata di leucemia sposa l’infermiere preferito: la storia che ha commosso il web