in ,

Abbronzatura bambini: le regole per proteggerli dal sole

Con le giornate di sole e l’arrivo dell’estate la voglia di andare al mare inizia a farsi sentire, una delle preoccupazione che può presentarsi se si hanno figli piccoli è quella di come proteggerli dal sole. Un’azione necessaria per tutelare la salute e il benessere del proprio piccolo che specialmente nei primi anni è più sensibile ai raggi solari. Per un’abbronzatura sana è necessario seguire delle semplici regole da non dimenticare.

Le ore di punta quando il sole è cocente, dalle 11 alle 16, sono da evitare non solo per i bambini, ma è una buona abitudine che anche gli adulti dovrebbero praticare. Gli orari ideali per i più piccoli sono le prime ore del mattino o il tardo pomeriggio quando i raggi sono meno forti e più salutari. La crema solare è un prodotto che non deve mai mancare nelle borse per il mare, una protezione molto alta, SPF 50+, è ideale sino ai 6-7 anni per evitare le scottature e proteggerli dai danni che il sole potrebbe causare sulla pelle. La sua applicazione dev’essere frequente, infatti, è sempre bene non lasciar passare più di due ore tra una stesura e l’altra.

Se il vostro bambino ama giocare e sguazzare in acqua ricordatevi sempre di asciugare bene le orecchie una volta finito il bagno, un’operazione che eviterà possibili otiti. Una volta uscito dall’acqua la crema dev’essere sempre messa di nuovo, anche se non sono passate le due ore. L’ombrellone è uno strumento che non potete assolutamente lasciare a casa, anche se il sole filtra è un valido aiuto per ripararsi dal sole.  Cappelli e magliette sono altri importanti elementi che vi permetteranno di proteggere il vostro bambino anche quando sarà impegnato a fare una bellissima scultura di sabbia in riva al mare.

Photo credit: Skreidzeleu/shutterstock

Melissa Satta e Boateng

Melissa Satta gossip: il suo Boateng fa ferie da single e lei ‘si vendica’ a Formentera

Incidente autobus italiani in Usa nomi vittime italiane

Schianto autobus in Pennsylvania ultime news: identificate le vittime italiane